Cerca

Beccato il "genio" del crimine

400 auto, 100 moto, 70 yacht
Per 20 anni frega le banche
e colleziona Rolls e Harley

Truffa milionaria del presidente della Nes: piccoli furti al caveau, pian piano...

400 auto, 100 moto, 70 yacht
Per 20 anni frega le banche
e colleziona Rolls e Harley

Macchine, moto e yacht: la bella vita, pagata coi soldi degli altri. Luigi Compiano, presidente della North East Service, azienda di trasporto e custodia di valori a Silea, è indagato dalla procura di Treviso per appropriazione indebita: secondo gli inquirenti avrebbe sottratto dal 1994 soldi, tanti soldi, alle banche. Gli istituti prelevavano il "tesoretto" dal caveau e glielo affidavano, e lui di tanto in tanto ne prelevava una parte per levarsi degli sfizi. In quasi vent'anni ha collezionato: 400 auto, 100 motociclette e 70 imbarcazioni. Una fortuna sospetta, ma rimasta a lungo nascosta. 

Contanti - Il presidente della Nes avrebbe portato avanti il suo giochino molto facilmente per anni: banche e supermercati gli affidavano contanti per trasporto e custodia e lui ad ogni consegna avrebbe sottratto denaro, accumulando una fortuna. Il teatrino è andato avanti fino a quando due clienti della Nes, Veneto Banca e Intesa San Paolo, hanno chiesto di riavere i loro depositi, tra i 23 e i 40 milioni di euro. Li volevano cash e subito; invece in azienda sono stati trovati solo 29 assegni firmati da Compiano a titolo di garanzia e nessuna banconota. Agli inquirenti, Massimo Schiavon, l'uomo dei rendiconti della Nes ha spiegato in poche parole il metodo-Compiano: "Lui faceva così - ha detto, come riporta il Corriere - mi diceva: tu dammi i soldi che io li rimetto in cassa più avanti". 

Indagini - Michele Dalla Costa, il procuratore di Treviso, ha detto che sarà difficile "coprire il buco già accertato". Secondo gli inquirenti il furto sarebbe di 60-70 milioni di euro ai quali si dovrebbero aggiungere 27 milioni di debito con il fisco (Iva non versata) e 17 milioni di debiti con i fornitori per servizi non pagati. Adesso resta da capire come funzionasse tutto il meccanismo: per questo, la Finanza sta ricostruendo vent'anni di attività incrociando i dati dell'azienda con quelli dei clienti. Di certo, adesso, ci sono i sigilli posti su tutto ciò che è stato sequestrato, anche sulla collezione di Aston Martin.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brunicione

    13 Novembre 2013 - 08:08

    Certo che la guardia di finanza, controlla le gelaterie e i panifici, ma si guarda bene dal controllare aziende dove girano milioni di Euro. Esattamente come la giustizia, si occupa di che ruba le mele e lascia perdere i politici che rubano milioni.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    11 Ottobre 2013 - 10:10

    quali, l')MU e l'IVA al 22% messe da Burlesque nella finanziaria del Settembre 2011? i due aumenti di benzina rimessi, dopo che Prodi li aveva, per due volte ridotti? o quelle che Burlesque non ha tolto, dopo aver promesso due sole aliquote IRPEF 23 e 33%? "...noi abbiamo indicato un 30%; 26.2.2000 area esente fino a 20M, una aliquota al 23 ed un'altra unica oltre tale cifra; l'anno dopo a RAI 3 prelievo massimo 33/35% e vince coi manifesti con "Meno tasse per tutti"; Maggio 2002 dichiara che nel 2003 "andranno giù sia IRPEF che IRPEG"; il 30 settembre in Finanziaria dichiara che la pressione fiscale sarà ridotta di un punto ma a partire dal 2006 e due sole aliquote, 23 e 33%; non succede nulla fino al 2004 quando dichiara che "ci vorranno una o due legislature"; e via altra sequela di promesse, tutte con data e riferimenti, bugiardando fino al 19 maggio 2008 "abbatteremo le aliquote fiscali come da programma del 1994" (sic!); il 21 giugno "ridurremo le aliquote, saranno solo tre"

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    11 Ottobre 2013 - 10:10

    Bananas

    Report

    Rispondi

  • routier

    11 Ottobre 2013 - 07:07

    "E' più criminale fondare una banca che rapinarla" (Berltolt Brecht) Rubare a un ladro è un reato molto dubbio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog