Cerca

L'inchiesta

Pamela Mastropietro, stordita con un colpo poi accoltellata e fatta a pezzi

3
Pamela Mastropietro, svolta sull'orrore di Macerata: bloccato a Milano un nigeriano, "coinvolto nell'omicidio"

Pamela Mastropietro sarebbe stata prima stordita con un colpo alla tempia, poi finita con due coltellate al fegato nel salotto dell'attico di Innocent Osghale di via Spalato, e infine sezionata e fatta a pezzi in terrazza. infine fatta stata uccisa nel salotto dell'abitazione di via Spalato, dove ha trovato la morte in una sera di fine gennaio.

I rilievi con il luminol, effettuati dai carabinieri del Ris, riporta il Giornale, hanno evidenziato tracce di sangue in buona parte dell'attico. E del sangue è stato trovato anche sotto al divano e nel cestello della lavatrice, probabilmente dove sono stati lavati gli abiti dopo che il cadavere è stato fatto a pezzi.

Intanto i motivi per i quali i tre nigeriani Innocent Oseghale, Lucky Desmond e Awelima Lucky hanno ucciso Pamela non sono ancora chiari. Si sa solo che le sue tracce si perdono nell'appartamento di via Spalato, dove entrò dopo aver acquistato una siringa che, però, difficilmente le servì per iniettarsi da sola l'eroina, visto che aveva paura degli aghi. Fu probabilmente uno dei nigeriani a farle l'iniezione.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    14 Febbraio 2018 - 18:06

    pure l'attico aveva questo povero scappato dalla guerra. E se erano benestanti che compravano, la villa di Arcore?

    Report

    Rispondi

  • claudia42

    14 Febbraio 2018 - 10:10

    Che ne dice la Presidenta Boldrini di questo fatto orribile? Ha dato come donna oltre che come terza carica dello stato, la sua solidarietà alla mamma di Pamela? Purtroppo sappiamo tutti la risposta. il neo in questa vicenda è che Pamela è italiana e le bestie nigeriane. Fosse stato il contrario x la sx in toto sarebbe stato come fosse crollato il mondo. Infami!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    14 Febbraio 2018 - 10:10

    Ho il voltastomaco. Davanti a questa tragedia umana e sociale gli imbecilli, la cui madre è sempre feconda, manifestano contro il "presunto" razzismo italiano. Di una bambina di 18 anni abbandonanta, dalle istituzioni, indifesa, dallo Stato, umiliata, dalla droga (spacciata da stranieri) e macellata come un capretto da 3 stranieri, spacciatori, che nn dovevano essere qui nn frega niente a nessuno!

    Report

    Rispondi

media