caccia al killer

Pescara, trovato morto il ragazzo scomparso lunedì. Possibile la pista di sicari venezuelani

10 Marzo 2018

Pescara, trovato morto il ragazzo scomparso lunedì.  Possibile la  pista di sicari venezuelani

Si è conclusa tragicamente a Pescara la ricerca di Alessandro Neri, il ragazzo scomparso da un paesino della provincia abruzzese: il suo cadavere è stato ritrovato a 6 km dal centro della città, il corpo seduto e con il cappuccio della felpa sollevato sulla testa grazie al cellulare che il ragazzo aveva ancora con sé. Pare che il giovane sia stato colpito da almeno un colpo di arma da fuoco al torace, ma a quale distanza e a che ora di quale giorno si saprà solo dopo l'autopsia che verrà eseguita oggi.

La mamma del ragazzo ha utilizzato Facebook per coinvolgere più persone possibile nella ricerca e poi per dare sfogo al suo dolore che si è trasformato in una caccia all'assassino quando la donna ha scritto sul social "maledetto killer... guardati le spalle, comincia la caccia" e "non piangete la morte di mio figlio!!! Aiutatemi a trovare il suo assassino!". Gli inquirenti insieme a tutte le piste possibili non escludono quella di possibili sicari venezuelani data la storia della famiglia della madre emigrata in America del Sud e rientrata in Abruzzo dopo aver fatto fortuna. La donna è infatti titolare di un'impresa vinicola molto ben avviata a Spoltore in provincia di Pescara.