Cerca

Guarda il video

Priebke, ecco il video-testamento

Priebke, ecco il video-testamento

Erich Priebke affida ad un video-testamento il suo ricordo della vicenda dell'eccidio delle Fosse Ardeatine di cui l'ex ufficiale nazista è stato uno degli esecutori materiali. Nel video diffuso dal suo avvocato Paolo Giachini, Priebke racconta come andarono le cose quel 24 marzo 1944. "Per noi era terribile fare una cosa così - dice Priebke riferendosi alla strage delle Fosse Ardeatine - il capitano Schultz, delegato da Kappler, aveva fatto la guerra anche in Russia ed era più abituato: per noi, come anche me, era una cosa terribile. Naturalmente non era possibile rifiutarsi". E ancora: "Schultz - spiega Priebke - prima della rappresaglia disse a tutti: Questo è un ordine di Hitler che dobbiamo eseguire e chi non vuole farlo meglio che si metta con le altre vittime perché sarà anche lui fucilato".



"Profondo dolore"
- Il video messaggio si conclude mostrando la frase letta da Priebke nel corso dell'udienza del 3 aprile del 1996 davanti al Tribunale militare di Roma. "Sento, dal profondo del cuore - la dichiarazione letta da Priebke e mostrata nel video messaggio - il bisogno di esprimere le mie condoglianze per il dolore dei parenti delle vittime delle Fosse Ardeatine... Come credente non ho mai dimenticato questo tragico fatto, per me l'ordine di partecipare all'azione fu una grande tragedia intima... Io penso ai morti con venerazione e mi sento unito ai vivi nel loro dolore". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianko

    18 Ottobre 2013 - 19:07

    "UNA MENZOGNA RIPETUTA 7 VOLTE DIVENTA UNA VERITA" anch'io ho bevuto un bel po' di palle x tanti anni, poi sono diventato scettico e APOTA, se vuoi approfondire devi sentire anche le versioni dei dissidenti, ad esempio l'ultima intervista di Priebke http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=64234 poi ci sono siti molto documentati di storici CON LA SCHIENA DRITTA (che sono stati selvaggiamente aggrediti dai sionisti) tipo Faurisson e Paul Rassinier autentico rivoluzionario, autentico resistente, autentico deportato, o uno storico EBREO Filkestein, ti basti (non c'è spazio) 'Cosa si può dire di un tribunale autonominatosi che giudica solo i crimini degli sconfitti e non quelli dei vincitori; dove il vincitore è al tempo stesso pubblica accusa, giudice e parte lesa e dove gli articoli di reato erano stati appositamente creati successivamente ai fatti contestati, proprio per condannare in modo retroattivo? Lo stesso presidente americano Kennedy..

    Report

    Rispondi

  • rotto

    18 Ottobre 2013 - 15:03

    con questo vecchio nazi! poco importa se ha eseguito degli ordini, ha fatto parte di un sistema tremendo senza mai pentirsene, che bruci all' inferno, lui e tutti quelli che la pensano allo stesso modo

    Report

    Rispondi

  • undone

    18 Ottobre 2013 - 13:01

    si è fatto passare un semplice capitano ovvero una mezza figura, per l'autore del massacro. e su di lui in qusti anni si sono scaricate le frustrazioni e l'aggressività della sinistra italiana che non ha mai fatto i conti con il suo passato. io personalmente credo a quanto dichiara Priebke. credo al suo dolore nell'aver compiuto quell'ordine. il suo unico errore è stato di aver vissuto questo dolore al modo tedesco, dentro di sè come una tragedia intima. se lo avesse fatto alla maniera italiana tra show, pentimenti pubblici, interviste fiume, ospitate in giro tra cristiano malgioglio e alba parietti ecc, lo avrebbero già perdonato. è storicamente accertato che disobbedire a quell'ordine significava condanna a morte immediata. di cosa lo accusiamo? di non essere stato un eroe? un martire? quanti di noi al suo posto avrebbero fatto lo stesso e premuto il grilletto? io credo pressochè tutti, purtroppo gli eroi e i martiri sono pochi, pochissimi.

    Report

    Rispondi

  • yuridodadi

    18 Ottobre 2013 - 13:01

    Di cheparliamo dai, i tedeschi giravano col megafono e i loro film dipropaganda 6 giorni alla settimana, ma vedendo anche i servizi del tg1, il tg5 se n'e interessato meno, quando erano impoveriti rapinavano gli ebrei, e anche se avevano mansioni all'ordine del giorno..., quello non aveva idee, quando pensò s'è visto cosa fece poi, 5 boiate..., mise qualche vittima in più da gettare nella fossa,pensando tanto prima o poi,finite anche voi nella fossa..., ora la guerra non c'è più, auguriamoci un sano confronto della democrazia, secondo le sue regole,democratiche e repubblicane, legge uguale per tutte le persone e numeri esatti, che il nazi sconti 5 persone non s'è ancora visto nella storia a una diquelle trasmissioni di italia uno facevano vedere quei fantasmi che giravano con l'audiometro, non si capiva cosa dicevano gne gne erano disturbati... i nastri, non crediamo a quelle cose, anche adam ci prende per i fondelli su un argomento che meriterebbe un po più di serietà, grazie mille.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog