Cerca

Non voleva leggere...

Schiaffo al figlio di sei anni: scatta la condanna a 1 mese

Il padre punito per abuso dei mezzi di correzione. Previsto un risarcimento per la madre, che ha denunciato il fatto

4
Schiaffo

Schiaffo

In primo piano, ancora una volta, le "mani lungue", e una sberla data per punizione. Un padre è finito sotto accusa per aver dato uno schiaffo al figlio di sei anni che non voleva leggere. Il gesto è costato caro all'uomo, che ha ottenuto una condanna a un mese, pena sospesa, per abuso dei mezzi di correzione. A scoprire l'accaduto qualche anno fa, la moglie (ora ex), per la quale il tribunale di Arezzo ha disposto un risarcimento.

Lo schiaffo punitivo risale a quattro anni fa, nel 2009, ed è stato richiamato oggi, lunedì 21 ottobre, in un aula del tribunale di Arezzo, davanti al giudice Manuela Accurso Tagano. Stando a quanto ricostruito dalle indagini, la madre, di ritorno a casa dal lavoro, avrebbe notato il segno della sberla sul volto del bambino. Avvisati i carabinieri, è stata depositata una denuncia contro l'uomo, ora costretto a risarcire la parte lesa, cioè l'ex moglie, da cui si è separato due anni dopo l'episodio.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dx

    22 Ottobre 2013 - 17:05

    c'è di mezzo una lotta intestina tra i genitori capeggiata dalla moglie che probabilmente ha in mente un altro uomo.

    Report

    Rispondi

  • cartonito

    22 Ottobre 2013 - 16:04

    la mia mamma doveva starci a vita in prigione per quante ne ho prese,ma oggi la ringrazio per come mi ha fatto crescere,a differenza di quei ragazzi maleducati e senza rispetto.questo è ciò che vuole la nostra giustizia,ma chi sono questi giudici se così si vogliono chiamare

    Report

    Rispondi

  • bleyes

    22 Ottobre 2013 - 14:02

    al Tribunale che ha condannato questo padre, insegnando così al figlio che non è necessario nella vita fare ciò che si deve, ogni volta che vedo un ragazzino/a che non ha nessun rispetto per i genitori e per nessuno, ringrazio mio padre di avermi educato anche talvolta con severitá, troppo spesso si è spettatori di scene di adolescenti capricciosi che approfittano della mancanza di utoritá dei genitori per fare ciò che vogliono molto spesso infastidendo anche chi li circonda. La domanda è fà più male uno schiaffo o la mancanza di educazione e rispetto? A Voi la risposta

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media