Cerca

Contaminazione

Findus, ritirati 14 lotti di minestrone surgelato: rischio listeria

7 Luglio 2018

1
Findus, ritirati 14 lotti di minestrone surgelato: rischio listeria

Scatta il ritiro di diversi lotti di minestrone surgelato Findus per rischio listeria. La notizia viene riportata dall'AdnKronos, che sottolinea come si tratta di un richiamo volontario e in via del tutto precauzionale. "La decisione è stata presa in linea con la politica di massima tutela dei propri consumatori e della qualità dei propri prodotti", ha spiegato l'azienda. La società sottolinea che la decisione del ritiro "è stata presa a seguito della segnalazione del fornitore Greenyard, della potenziale contaminazione da listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all'interno dei prodotti oggetto del richiamo".

Leggi anche: Ritirato il mitico formaggio Jocca

Findus tiene a precisare che la categoria dei prodotti oggetto del richiamo "prevede il consumo solo previa cottura, come chiaramente indicato sulle confezioni. La cottura del prodotto annulla ogni potenziale rischio per la salute", sottolinea la società. I lotti richiamati sono: Minestrone Tradizione 1 KG (lotto L7311, L7251, L7308, L7310, L7334); Minestrone Tradizione 400g (L7327, L7326, L7304 e L7303); Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g (L7257, L7292, L7318, L8011), Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g (L7306). Le informazioni sul lotto di produzione, precisa Findus, «si trovano nel riquadro bianco sul retro o sul lato della confezione ove viene riportata anche la data di scadenza».

Per inciso, listeria è una famiglia di batteri composta da dieci specie: tra queste, la Listeria monocytogens, causa la listerosi, che colpisce uomo e animali. Si tratta di una malattia rara e spesso grave: la listerosi determina alti tassi di ricovero ospedaliero e mortalità.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Humby

    08 Luglio 2018 - 12:12

    Hanno controllato i fagiolini "tout court"?

    Report

    Rispondi

media