Cerca

Pazzesco

Ospedale del mare, la vergogna del primario napoletano: "Ho fatto risparmiare l'ospedale"

10 Luglio 2018

8
Ospedale del mare, la vergogna del primario napoletano: "Ho fatto risparmiare l'ospedale"

È stato sospeso sine die il dottor Francesco Pignatelli, il medico napoletano dell'Ospedale del Mare a Napoli che aveva fatto chiudere l'intero reparto di chirurgia vascolare per permettere a tutti i colleghi di festeggiare con lui la nomina a primario. In poche ore dal reparto sono stati dimessi tutti i pazienti, trasferendo quelli che non potevano tornare a casa, tutto il personale così è stato liberato dalle incombenze del lavoro.

L'evidenza dei fatti sembra condannare Pignatelli senza appello, ma il medico riesce a difendersi: "Non ho minimamente pensato di far chiudere il reparto" e a proposito del personale scomparso misteriosamente dall'ospedale proprio la sera della sua festa, si spinge nel capolavoro: "Si tratta solamente di una serie di coincidenze".

Al direttore sanitario dell'ospedale, come riporta Repubblica, Pignatelli avrebbe portato giustificazioni a dir poco fantasiose: "Gli infermieri hanno chiesto le ferie, cui avevano diritto". Il caso ha voluto che le ferie fossero chieste proprio in quel giorno. E sui pazienti trasferiti, Pignatellli si aspetta dei ringraziamenti: "Abbiamo cercato di ottimizzare, facendo pure risparmiare sugli straordinari".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • levantino

    10 Luglio 2018 - 14:02

    Quando la volpe non arriva all'uva,dice che è acerba. Spinelli e non solo,fossero sospesi sine die,allora gli opedali funzionerebbero meglio.

    Report

    Rispondi

  • fabiux

    10 Luglio 2018 - 13:01

    Il "neo primario" non sarà mai licenziato, e sapete perché? Perché per diventare primario non serve la bravura ma tante e tante raccomandazioni che con ogni probabilità, finto il clamore mediatico, torneranno in campo per offrigli protezione e un OTTIMO posto di lavoro.

    Report

    Rispondi

  • mariocod

    10 Luglio 2018 - 12:12

    Colpito da ictus sono stato in ospedale a Udine per 6 mesi. La stanza era a 4 letti;in una di questi c'era un boss politico locale. In occasione del suo compleanno verso le 19 venne organizzata una festicciola con circa una dozzina di persone e relativo rinfresco. Mangiarono e bevvero conversando e cantarono (sottovoce) Happy birthday .... e la loro canzone preferita Stellutis alpinis.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media