Cerca

Il sindaco ciclista

Roma, il record di Marino: il Campidoglio non si riunisce per tre settimane

La giunta non produce delibere e il consiglio non ha da fare. Ma da luglio ci è costato 240mila euro. Intanto il sindaco si fa vedere dagli acampados...

Roma, il record di Marino: il Campidoglio non si riunisce per tre settimane

Tre settimane senza consiglio comunale. E' il primato del Campidoglio sotto la guida del sindaco democratico Ignazio Marino. La giunta del chirurgo dedito alla bicicletta non produce delibere, e il consiglio comunale (il cui presidente, il Pd Mirko Coratti, ha detto: "Non ci riuniamo per le sole mozioni") non ha nulla da fare. Mica male tre settimane di ferie fuori stagione. Ma dalle parti del municipio capitolino cresce l'insofferenza: "Dobbiamo svegliare la giunta sonnacchiosa", dice Gianluca Pecola, capogruppo Sel. Provocano i consiglieri dell'opposizione, che inscenano una finta assemblea consiliare in piazza Campidoglio con tanto di sagoma di cartone del sindaco Marino.

Ferie pagate - Anche da fermo, il comune di Roma (a rischio commissariamento da dicembre) costa. Per sole otto sedute e 15 delibere dal primo luglio a oggi, il Campidoglio ha speso 240mila euro. E parliamo solo dei costi politici: 236mila euro sono andati ai 48 consiglieri sotto forma di gettone di presenza, i restanti 4mila euro sono andati ai consiglieri aggiunti.

Acampada - Marino non avverte il problema e, anziché in Campidoglio, ha preferito farsi vedere in bici all'acampada di Porta Pia. Dove, per inciso, è stato fischiato e contestato dai movimenti che presidiano la piazza da martedì. Il sindaco, in ogni caso, è parso più sensibile alle questioni dei manifestanti che a quelle dei suoi cittadini: ha portato, insieme a una delegazione di indignados, al ministro Lupi la richiesta di moratoria sfratti e reddito di cittadinanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    23 Ottobre 2013 - 19:07

    Il sindaco è troppo preso a rilasciare interviste, manca Topolino e poi lo hanno intervistato proprio tutti. Finora il nostro esimio sindaco ha fatto di tutto, tranne governare la città. A proposito, a tutti coloro che difendono la pedonalizzazione dei Fori, persone che evidentemente non hanno bisogno di recarsi al lavoro al centro o che, addirittura, neanche vivono a Roma, vorrei chiedere di fare una gita ai fori, lungo gli scavi dove, tra gatti randagi, escrementi, immondizia e trasandatezza, potrete assistere alla sagra dell'ipocrisia. L'area era fatiscente e fatiscente è rimasta, mentre la pedonlizzazione, oltre a creare grandissimi problemi al trafico, si è dimostrata per ciò che è,l'ennesima trovata tirata fuori dal cilindro solo per gettare fumo negli occhi. La città negli ultimi 20 anni(Rutelli,Veltroni, Alemanno) è stata abbandonata a se stessa mentre i siandaci (tutti) si sono fatti i fatti loro. Al Campidoglio, oggi, nulla è cambiato se non il nome dell'imbonitore di turno.

    Report

    Rispondi

  • diwa130

    23 Ottobre 2013 - 19:07

    Adesso ve ne racconto un altro di record. 5 anni, in cui la qualita' della vita a Roma e' peggiorate sensibilmente per effetto, di un aumento esponenziale della criminalita', degrado e incuria dei municipi piu' periferici, caduta verticale del PIL della citta' di Roma ed il sindaco non solo non ha fatto nulla, ma se ne e' strafregato. Marginalizzazione della citta' a livello mondiale, iniziative di "sviluppo" discutibile e chiusura mentale e pratica ad iniziative che avrebbero rilanciato l'immagine della citta'. Vogliamo fare il conto di quanto questo disastro amministrativo/politico e' costato alla citta' di Roma ed all'Italia ?

    Report

    Rispondi

  • stunese

    23 Ottobre 2013 - 17:05

    una sola parola buffone si puo dare la mano con pizzarotti di parma

    Report

    Rispondi

blog