Cerca

In Sicilia

Etna nuova eruzione: cenere lavica, scosse
e ritardi nei voli

Una colata lavica emerge dal nuovo cratere di sud-est e si dirige verso la desertica Valle del Bove. Disagi all'aeroporto di Catania

Etna nuova eruzione: cenere lavica, scosse 
e ritardi nei voli

 E' in corso da stanotte una nuova attività stromboliana dell’Etna dal nuovo cratere di Sud-Est, caratterizzata da alte fontane di lava accompagnate da emissione di cenere lavica, trasportata dal vento in direzione Sud-Ovest. L’aeroporto di Catania è operativo ma è in corso una riunione dell’unità di crisi dello scalo. L’attività dell’Etna è iniziata intorno alla mezzanotte. Quella delle fontane di lava alle 4,50. Non si sono formate al momento colate laviche. La situazione ‚ monitorata dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia di Catania. Una colata lavica emerge dal nuovo cratere di Sud-Est dell’Etna e si dirige verso la desertica Valle del Bove. Il «braccio» sempre bene alimentato, anche dal materiale piroclastico che ricade nella zona sommitale del vulcano, e ha percorso diverse centinaia di metri, ma sviluppandosi in una zona lontana da centri abitati e senza costituire pericolo per cose o persone. L’eruzione al momento appare agli esperti dell’Ingv di Catania sostenuta sul piano energetico. Disagi per chi vola. L'aeroporto di Fontanarossa. È aperto l'aeroporto di Fontanarossa ma con due spazi aerei, l'1 e il 4, chiusi che limitano gli arrivi a 4 ogni ora, creando ritardi e disagi ai passeggeri

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    28 Ottobre 2013 - 08:08

    Un po di mal di pancia....con aria che gonfia..Due scurregge è in due ore è finito tutto.Altro che Leopolda.Quando si associa la diarrea allora il mal di pancia dura un po di più.Peccato che l'etna non sia nei pressi del Bordello romano...Peccato davvero.

    Report

    Rispondi

blog