Cerca

La "Circe di Mondragone"

Li seduceva, poi li drogava:
arrestata la sexy-rapinatrice

Tra le accuse, anche omicidio colposo: una sua vittima, stordita, è stata investita

In arresto

In arresto

Bella, accattivante e spregiudicata. Attirava le sue vittime, le drogava con un potente ipnotico e, insieme a un complice, le derubava. Cinque rapine messe a segno ad hoc, poi, questa mattina, mercoledì 30 ottobre, l'arresto da parte dei carabinieri di Mondragone, in provincia di Caserta. Monica Voira, una vera e propria Circe moderna, e il suo compagno truffaldino Vincenzo D'Angelo, entrambi 40enni, sono stati accusati di rapina, lesioni personali e omicidio colposo, dopo che una delle vittime è morta investita quando era ancora sotto l'effetto del narcotico, probabilmente una dose eccessiva. Il modus operandi degli adescamenti era sempre lo stesso: le vittime venivano selezionate con attenzione, uomini di mezza età soli alla guida delle loro vetture. La donna si avvicinava, sensuale, e chiedeva un passaggio. Poi, offriva un cocktail per ripagare del favore ricevuto e vi versava dentro qualche goccia di narcotizzante. E al via le rapine.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog