Cerca

Scandalo pariolino

Roma, spunta il baby gigolò "Mio figlio rimorchia per il papi"

Ecco l'sms intercettato dalla polizia: "Mi piace avere un figlio giovane che rimorchia le ragazzine e le porta a papi", E il giovane risponde: "Mi fai una ricarica?"

Per strada

prostitute si "contendono" un cliente

Si allarga lo scandalo delle baby prostiutute nella "Roma bene" e spunta pure un "baby gigolò". "Mi piace avere un figlio giovane che rimorchia le ragazzie e le porta a papy". Diventa sempre più inquietante il tenore degli sms che stanno venendo alla luce nell'ambito dell'inchiesta sulle squillo adolescenti dei Parioli. Questo è solo uno degli ultimi messaggini ed evidenzia anche come nel giro della prostituzione oltre alle due ragazze di 14 e 15 anni sia finito anche un ragazzo, un baby gigilò, forse minorenne, ingaggiato per adescare. "Mi faresti almeno una ricarica?", risponde il giovane. La ricarica come ricompensa. Si allarga intanto l'inchesta che  per ora vede agli arresti cinque persone tra cui la mamma di una delle ragazze, ad altre città italiane ed estere come Cannes e Nizza. Segno che l'organizzazione era ben ramificate e potrebbe coinvolgere anche altre ragazze maggiorenni: hostess, impiegate. Da capogiri i tariffari: 500 euro per due ore. Mille per un'intera giornata. La percentuale per le ragazzre era del 40%. E spunta anche un'agenzia immobiliare che secondo gli investigatori forniva stanze per gli incontri a luci rosse all'insaluta dei proprietari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    04 Novembre 2013 - 11:11

    io nn riesco a capire tutto questo clamore. Le strade di Roma sono piene di prostitue minorenni provenienti dall'africa o dai paesi dell'est che vengono prelevate dalle loro case e gettate sulla strada manco fossero pacchi postali. Eppure niente titoloni sui giornali, niente special in TV. Di loro nn frega una cippa a nessuno. Forse,l'unica motivo per cui questo fattaccio "scoperto" recentemente ha creato tanto interesse risiede nel fatto che fossero convolte delle ragazze "normali" e allora la stampa ci ha inzuppato il pane e le trasmissioni televisive hanno potuto tenere alta l'audience con argomenti pruriginosi. Solo misera ipocrisia, l'ipocrisia che regna sovrana in questo paese dove si guarda ma nn si vede, dove il politically correct è più importante della realtà, dove la scuola è alla canna del gas e l'interesse per i giovani diventa attuale solo quando vanno in onda x factor o il grande fratello. Domani tutto sarà dimenticato e si continuerà come prima, fino al prossimo scoop!

    Report

    Rispondi

  • Danaus

    04 Novembre 2013 - 10:10

    Ma leggi quello che scrivi oppure sei i d i o t a proprio così? Che c'entra il discorso sud? La tua vita è così vuota che devi metterci il sud in ogni cosa che non funziona? Gli agenti eseguono gli ordini dei magistrati i quali sono i diretti interessati ad aprire indagini dopo le denunce sporte da parte di cittadini o da chiunque. Separate la concezione cinematografica che avete della polizia da quella vera. E, prima di scrivere, cercate almeno di informarvi per evitare figure barbine.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    04 Novembre 2013 - 08:08

    La vorremmo tutti quell'efficienza. Ma temo che tanti agenti, avendo la stessa origine e la tessa mentalità dei mafiosi e delinquenti del Sud, non sentano troppo viva quell'urgenza. Anzi..

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    04 Novembre 2013 - 07:07

    Polizia e carabinieri,quando si tratta di colpire il sesso,hanno un efficienza incredibile...vorrei facessero altrettanto contro le varie Mafie che ci sono in Italia !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog