Cerca

Roma, omosex in marcia: meglio gay che Papi

Roma, omosex in marcia: meglio gay che Papi
Al via, a Roma, il "papi gay", la festa dell'orgoglio omosessuale che quest'anno ha deciso di fare il verso a Noemi, la ragazza di Casoria che ha attirato l'attenzione del presidente del Consiglio. E infatti, quando ancora la manifestazione del Gay pride non è partita, arriva il carro variopinto del circolo Mario Mieli-Muccassassina che, prendendo appunto spunto dall'attualità, si intitola appunto Papi gay, «in risposta -spiegano gli organizzatori- ad una politica che si permette di tacciare il pride in volgarità e immoralità». Insomma, meglio gay che papi. Madrina della manifestazione, Ornella Muti. Un carro con l'immagine luccicante di una eldorado dei diritti, «una sorta di terra promessa a cui gay, lesbiche e transessuali, -dicono ancora- non hanno accesso, vista la politica razzista e discriminatoria del governo in carica».
Un vero e proprio carnevale quello che andrà in scena oggi a Roma e che vedrà centinaia di migliaia di gay e lesbiche sfilare per le vie della capitale con abiti che, in alcuni casi, sono arrivati direttamente da Rio de Janeiro e realizzati appositamente dalle transessuali brasiliane. Tra i carri che sfileranno quello di  Facciamo breccia, un tripudio di tulle rosa e viola che copre, sommergendolo, il cupolone del Vaticano. E ancora il carro Wonderbears, un tributo a wonder woman, ovvero gli Orsi in abiti da inverosimili, supereroine pronti a lottare per i diritti. In piazza della Repubblica è stato allestito anche un banchetto 'anti Ratzinger' dal titolo 'no Vat - meno Vaticano. Tra le centinaia di migliaia di persone che si stanno radunando per la manifestazione ci sono anche tantissimi bambini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agmenquadratus

    15 Giugno 2009 - 10:10

    Che poi non ha senso dire "gay". Meglio finocchi o invertiti. Insomma, chiamiamo le cose con il loro nome!

    Report

    Rispondi

  • boraco

    15 Giugno 2009 - 09:09

    E QUESTA SAREBBE UNA SINISTRA DA INVIDIARE?APPOGGIARE?MAGARI COMPRENDERE?UNA BELLA MANIFESTAZIONE DI GHEY IN PIAZZA A MOSTRARE TUTTO IL SUO HANDICAP !!!!PERCHè DI QUESTO SI PARLA!NATURALEZZA E SEMPLICITà AL CONTRARIO,NON VI PARE?VOGLIAMO COMPATIRLI?BEH FACCIAMOLO,PROVIAMO A FARLI SENTIRE DEI DIVERSI,PUò DARSI CHE RIESCONO A NASCONDERSI DALLA LORO VERA IDENTITà.SE NON VOGLIONO QUESTO PER QUALE MOTIVO SI ESIBISCONO!EVIDENTEMENTE LA SX LO CONSENTE PERCHè è L'UNICO MODO PER FARSI APPOGGIARE,MA NON HANNO ANCORA CAPITO QUESTI SIGNORI GHEY,CHE NIENTE LA SX APPROVA DI CIò STANNO FACENDO, MA BENSì SE NE SERVONO PER COSTRUIRSI IL PROPRIO CASTELLO.SE LA RIDANO E SI DIVERTONO ALLE LORO SPALLE CI FANNO CREDERE CHI LI APPOGGIANO SOLO PR AUMENTARE I LORO NUMERI PERSONALI....NOI MORALISTI? MEGLIO MORALISTI CHE IPOCRITI!!!L'INDECENZA è LORO PRIORITà DA SEMPRE IL LORO FINE è ESCLUSIVAMENTE IL PROPRIO BENESSERE,A LORO NON è MAI IMPORTATO NULLA DEI GHEI SE NE SERVONO PER FARSI DELLE BELLE RISATE,E ASPETTANO CHE LA NOI DELLA DX,DICIAMO CON COERENZA QUELLO CHE PENSIAMO PER POI ATTACCARCI.....SVEGLIAAA GHEI LA SX VI STà SOLO USANDO!!!!!(NIENTE DI PERSONALE PER I GHEY)STATE IN CAMPANA LA SX SI STà SERVENDO DI VOI PER AVERE DEI MOTIVI PER ATTACCCARE IL GOVERNO.

    Report

    Rispondi

  • dondolino

    15 Giugno 2009 - 09:09

    se dovessi avere un figlio gay o figlia lesbica sapendolo li leverei dal mondo è uno schifo.

    Report

    Rispondi

  • gabrilella

    15 Giugno 2009 - 09:09

    io preferisco Papi ai gay.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog