Cerca

Il caso

Apple sotto inchiesta a Milano
per frode fiscale di oltre un miliardo

I pm di Milano ipotizzano che la multinazionale di iPhone e Mac abbia nascosto all'erario un imponibile di oltre un miliardo in soli due anni

Apple

Apple

Mela marcia. Il colosso dell'hi tec e della telefonia Apple ora è nella bufera. La procura di Milano indaga sul colosso di Cupertino per una presunta frode fiscale da circa un miliardo di euro. La notizia come racconta l'Espresso, è stata confermata da fonti giudiziarie: la multinazionale avrebbe sottostimato l’imponibile fiscale per il biennio 2010-2011. Secondo il procuratore aggiunto Francesco Greco e del pm Adriano Scudieri, la multinazionale californiana avrebbe sottostimato di 206 milioni di euro circa l’imponibile fiscale del 2010 e di oltre 853 milioni quello del periodo d’imposta 2011, sulla base di una falsa rappresentazione delle scritture contabili e avvalendosi di mezzi fraudolenti. Apple di fatto avrebbe nascosto al fisco un miliardo e 60 milioni di euro. Nei giorni scorsi, nell’ambito dell’inchiesta che vede indagati due manager della società, gli investigatori delle Fiamme Gialle di Milano si sarebbero presentati nella sede della Apple di piazza San Babila. Ora per l'azienda di Cupertino arrivano tempi duri. Il fisco non perdona. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog