Cerca

La svolta

Servizio civile, il bando discrimina.
Il giudice: “Stranieri aiutino la patria Italia”

Servizio civile, il bando discrimina.
Il giudice: “Stranieri aiutino la patria Italia”

Anche gli immigrati potranno accedere al Servizio Civile Nazionale. A deciderlo è una sentenza del tribunale di Milano. I giudici hanno accolto il ricorso di quattro giovani residenti in Italia, hanno accertato il “carattere discriminatorio” del bando per il servizio civile che ha mantenuto la clausola che lo riserva ai soli cittadini italiani. Il giudice ha ordinato, quindi, “all’Ufficio nazionale per il servizio civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri” di consentire “l’accesso anche agli stranieri soggiornanti regolarmente in Italia”, che, in sostanza, devono poter aiutare “la patria”.

Bando aperto agli immigrati -
 L’associazione ‘Studi Giuridici sull’Immigrazione’ e l’associazione ‘Avvocati per Niente Onlus’, infatti, ha presentato ricorso, assieme ad alcuni giovani immigrati, tra cui un cingalese e una marocchina residenti in Italia da oltre 10 anni, assistiti dai legali Alberto Guariso e Livio Neri, contro il “bando per la selezione di 8146 volontari da avviare al servizio nell’anno 2013 nei progetti di servizio civile in Italia e all’estero” e pubblicato il 4 ottobre scorso. Adesso quel bando verrà rivisitato e spalncherà le porte anche agli immigrati. Già qualche anno fa come racconta il Fatto Quotidiano, il tribunale del lavoro di Milano aveva stabilito che gli immigrati fanno parte “in maniera stabile e regolare” della “comunità” e quindi anche a loro deve essere riconosciuto il diritto di svolgere il servizio civile. Servizio civile che è anche – scrisse il giudice – un dovere di “solidarietà politica, economica e sociale” nei confronti della “Patria”, in cui vivono. Insomma ora la Patria aspetta l'"aiuto" degli immigrati. La Kyenge ha trovato una sponda anche in tra le toghe. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alpaio

    19 Novembre 2013 - 19:07

    Che senso ha criticare ed offendere, qualunque cosa succeda? Quando gli immigrati si recano ai vari pronto soccorso, per farsi curare, apriti cielo: succhiano il sangue agli italiani. Quando invece (e giustamente!) vengono ammessi a darci un aiuto in caso di necessità, ancora non va bene. E giù insulti. State sereni e non abbiate paura degli altri, magari sono meglio di noi stessi. Mettiamoli alla prova, finalmente.

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    19 Novembre 2013 - 18:06

    sei fuori di testa!

    Report

    Rispondi

  • argo92

    19 Novembre 2013 - 17:05

    pd sel e kompagni la mreda rossa che a messo al governo la scimmia kyenghe dovrebbero andare in africa a raddrizzare banane ovvio con che parte del corpo scusate ho dimenticato quella fogna di istituzione di cui fanno parte i piu infami i GIUDICI sopratutto loro imn africa i veri eponsor della scimmia

    Report

    Rispondi

blog