Cerca

Lo scandalo

Ballerine-squillo per calciatori di serie A: 1500 euro a prestazione

Secondo la procura di Ancona diversi giocatori di serie A avrebbero pagato alcune ragazze per passare alcune serate in "compagnia"

Ballerine-squillo per calciatori di serie A: 1500 euro a prestazione

Dopo le baby squillo scoppia il caso delle "ballerine squillo" che coinvolge secondo gli inquirenti giocatori di serie A e imprenditori. Avvenenti ragazze pagate anche 1.500 euro a notte per le loro prestazioni a quanto pare "allietavano" le serate di diversi personaggi noti dello sport e dell'imprenditoria. E' quanto emerge dall'inchiesta della Procura dopo l'arresto di tre gestori di night. Altre sette persone sono indagate per associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento e al favoreggiamento della prostituzione Nell'ordinanza di custodia cautelare - secondo quanto riporta il Corriere Adriatico - si descrive un giro di prostituzione importante, con personalità insospettabili disposte a pagare fino a 1500 euro per una serata a tinte forti. Ma non solo uomini di sport perché tra i più assidui frequentatori del giro di squillo ci sarebbe stato anche un noto imprenditore locale, che non solo pagava per passare serate in compagnia delle prostitute ma aveva anche un canale privilegiato. Secondo la procura, l'imprenditore 58enne sarebbe il "gestore" del giro di squillo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    26 Novembre 2013 - 08:08

    ma in altre occasioni state ben attenti ad evitare di chiamarlo scandalo...

    Report

    Rispondi

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    26 Novembre 2013 - 07:07

    Siete sicuri che i calciatori le paghino? Ci sono tutte queste ragazzine che fanno la fila per uscire con loro.

    Report

    Rispondi

  • MagoGi

    25 Novembre 2013 - 23:11

    Sono sbigottito, mai e poi mai mi sarei immaginato che ragazzi giovani e milionari si intrattenessero con prostitute d'alto bordo.

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    25 Novembre 2013 - 16:04

    Ho visto che il precedente commento non è stato inserito. Una scelta che non condivido. Rieto: spero che nessuno vada allo stadio per assistere ad una partita di calcio professionistico e che nessuno si abboni alla play tv per il calcio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog