Cerca

Riva Ligure, morti due operai

in una vasca di depurazione

Riva Ligure, morti due operai
Nuovo incidente mortale sul lavoro. È accaduto a Riva Ligure (Imperia) dove due operai che stavano lavorando all'interno del depuratore hanno perso la vita dopo essere caduti all'interno di una vasca di depurazione delle acque. La morte potrebbe essere stata causata dall'esalazioni provenienti dall'interno. L'incidente è avvenuto intorno alle 14.30. Sul posto sono presenti vigili del fuoco, carabinieri, 118 e Croce Verde. L'intervento è reso difficile dai forti miasmi che provengono dall'interno. Il personale sanitario è entrato della vasca munito di mascherine di protezione. Il depuratore si trova nella zona del torrente Argentina, fra Santo Stefano al Mare e Arma di Taggia.
I due operai morti, uno di 36 anni e l'altro di 40 anni, facevano parte di una squadra di tre addetti della società C.I.E.M di San Biagio della Cima, specializzata nella pulitura di depuratori. Secondo una prima ricostruzione, sembra che i due siano entrati nel depuratore sprovvisti delle protezioni di sicurezza ed abbiano raggiunto la vasca delle acque reflue. Qui avrebbero perso i sensi a causa della rarefazione dell'ossigeno e dell'alta percentuale di anidride carbonica nell'aria. A dare l'allarme è stato il terzo operaio della squadra, rimasto all'esterno dell'impianto. La C.I.E.M. lavora per conto della Secom, società pubblica che gestisce gli impianti di depurazione di otto comuni dell'Imperiese.
Uno dei corpi dei due operai è stato recuperato. I soccorritori stanno lavorando senza sosta per recuperare anche il secondo corpo senza vita. L'operaio intossicato è stato invece trasferito in ambulanza in codice giallo al pronto soccorso dell'ospedale di Sanremo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog