Cerca

Avventure tra le scrivanie

Natale, è febbre da scappatella in ufficio per sei italiani su dieci

La passione per i colleghi travolge il 35% delle donne e il 21% degli uomini. A spiegare il perché sono gli stessi lavoratori...

In ufficio (foto Olycom)

In ufficio (foto Olycom)

Quando il virus è nell’aria è meglio restare a casa. L’ufficio è da sempre il luogo con la più alta possibilità di contagio e le festività rappresentano il picco massimo stagionale. Stiamo parlando della "febbre da scappatella" che, ogni anno, spinge 6 italiani su 10 a cedere alla passione con un collega proprio durante i festeggiamenti del Natale in ufficio. Insomma, il posto di lavoro è il primo tra i luoghi dell’infedeltà "sotto l’albero": durante le festività la passione con i colleghi travolge il 35% delle donne e il 21% degli uomini.

Le avventure tra colleghi - Le vacanze natalizie si rivelano il momento migliore per un’avventura extraconiugale. Paradossalmente, però, il contesto in cui più facilmente ci si lascia andare è il luogo di lavoro, più precisamente il party in ufficio (69%): l’occasione perfetta per divertirsi e mettere da parte lo stress di un intero anno, un momento in cui il clima di euforia e qualche bicchiere di troppo contribuiscono ad allentare i freni inibitori e risvegliare fantasie represse nei confronti del vicino di scrivania. È un’abitudine in gran parte confermata dalla recente ricerca della società Robert Half Executive Search, che attribuisce all’Italia il primato europeo di tradimenti sul luogo di lavoro: quasi il 60% dei casi di infedeltà registrati nell’ultimo anno.

I dati - Il sondaggio condotto su oltre 300.000 utenti da AshleyMadison.com, sito di incontri extraconiugali, rivela un trend che riguarda da vicino il nostro Paese: il 52,5% delle donne e il 37,2% degli uomini ammette di avere avuto una relazione clandestina con un collega; non solo: per il 35% delle donne e il 21% degli uomini – la scintilla scocca proprio durante i festeggiamenti di Natale in ufficio. "Le scappatelle in ufficio sono il nostro più grande concorrente, anche più di altri siti di dating online o di Facebook, ma sono anche molto rischiose - ha dichiarato Noel Biderman, fondatore e CEO di AshleyMadison.com -. L’imbarazzo dell’indomani è uno dei motivi che ha spinto quasi il 60% dei nostri iscritti a rivolgersi al nostro sito di incontri, molto più discreto. Quando una relazione clandestina in ufficio diventa difficile può danneggiare la reputazione dei dipendenti e generare ripicche e malumori".

Perché a Natale? - Il luogo di lavoro è quello in cui si trascorre la maggior parte della giornata a stretto contatto con i colleghi, con i quali si matura un rapporto di condivisione, complicità e, perché no, di intimità. Ma perché la passione scoppia proprio durante i festeggiamenti di Natale? A spiegarlo sono gli stessi utenti: il 65% degli uomini e il 59% delle donne, infatti, aveva già pensato almeno una volta di avere una relazione con un collega di lavoro e, ancora di più, il 73% degli uomini e l’86% delle donne ha avuto fantasie sessuali sui colleghi. Degli uomini che hanno ammesso di avere una relazione in ufficio, il 42% lo ha fatto con una persona di un altro reparto, il 32% lo ha fatto con un collega dello stesso livello, e il 21% con un’assistente. La maggioranza delle donne (37%) ha tradito con qualcuno di un altro reparto, il 24% con un collega dello stesso livello mentre il 32% non si è tirato indietro quando è stato un superiore a fare il primo passo. Insomma, la festa di Natale in ufficio non sembra né il luogo né il momento più adatto per pensare ai buoni propositi per il nuovo anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ghorio

    05 Dicembre 2013 - 13:01

    @dx. Sono in attesa dell'indirizzo di questo ufficio e come me centinaia e centinaia ancora

    Report

    Rispondi

  • dx

    05 Dicembre 2013 - 10:10

    c'è e come!... è più facile e sicuro e non costa nulla. col misto di sesso e lavoro la libido ne guadagna. in un posto di lavoro che conosco, su venti lavoratori, 6 di questi sono diventati coppie maritate e poi con figli. inoltre, una di queste 3 coppie s'è già divorziata e nascono anche storie gay. quando si dice che il lavoro nobilita soprattutto le parti basse, potrebbe essere vero.

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    05 Dicembre 2013 - 10:10

    Ma un giornale serio come "Libero", quando cesserà di dare rilievo a queste ricerche imbecilli ? Non mi pare che, girando per i vari uffici, ci sia la sindrome della scappatella. Pensiamo a cose più serie.

    Report

    Rispondi

blog