Cerca

Patenti, 50 milioni di punti

tolti con le multe dal 2003

Patenti, 50 milioni di punti
 Cinquanta milioni di punti sottratti dalle patenti degli italiani dal 2003 a oggi. In sei anni però i conducenti che hanno ultimato i corsi di recupero sono stati solo 205.958. E poco meno di centomila (per l'esattezza 99.857) gli automobilisti che hanno perso tutta la dotazione di punti, pari appena allo 0,28%. I dati sono stati raccolti dall'Asaps, l'Associazione sostenitori della Polstrada. Secondo i dati, al 31 marzo scorso erano stati prelevati 50.174.111 punti dalle patenti dei 35.587.248 conducenti (gli uomini violano di più, il 76,5% dei punti è stato prelevato ai maschi e il 23,5% alle femmine, ma i patentati sono al 57,28% maschi e 42,72% femmine). Appena 1,4 punti a testa per ogni conducente. I punti totali recuperati sono stati 1.327.655, solo il 2,6% dei 50 milioni di punti persi: “I conducenti - afferma il presidente Asaps, Giordano Biserni - si sono accorti che con appena due anni di buona condotta alla guida (o di fortuna per la scarsità dei controlli) i punti si recuperano tutti. Siamo un popolo di furbi che sa navigare bene fra leggi con le maglie larghe, molto larghe, tanto che sulla strada punti se ne perdono pochi, ma si continua a morire troppo”.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog