Cerca

Animale sfortunato

La triste storia del maialino Ettore,
scappato da casa e finito
sulla tavola dei vigili del fuoco

L'animale si era allontanato domenica da una villetta sulle montagne vicino a Trento. Due giorni dopo la macabra scoperta della proprietaria

La triste storia del maialino Ettore,
scappato da casa e finito
sulla tavola dei vigili del fuoco

La sua proprietaria Roberta Perini, nei giorni scorsi, aveva postato su Facebook un messaggio in cui annunciava l'ennesima scappatella del suo Ettore: "Ettore è partito di nuovo alla scoperta del mondo, ma questa volta non è tornato per sera. Ultimo avvistamento a Melta di Gardolo (località non lontana da Trento, ndr). Sono disperata, se qualcuno dovesse avvistarlo mi avverta immediatamente". Poche ore dopo, la tragica scoperta: Ettore, un maialino da compagnia, era morto. E cosa peggiore, era finito pure in pentola. Peggio ancora: nella pentola dei vigili del fuoco di Gardolo. E a Trento la vicenda è finita sulle prime pagine dei giornali locali, mentre sulle rotatorie della zona sono comparse piccole bare e messaggi di solidarietà per il povero Ettore. I pompieri sostengono di aver trovato il piccolo animale già morto sul ciglio di una strada fuori paese. E non sapendo a chi appartenesse o da dove venisse, aveva deciso di cucinarselo in caserma, salvo poi leggere che quel che avevano mangiato era il "famoso" Ettore scomparso da un paio di giorni. La proprietaria, però, non gli crede e sta valutando se fare denuncia: "Se lo hanno trovato morto, oltretutto dei vigili del fuoco non dei disperati senza tetto, come possono decidere di mangiarlo senza nessun controllo sanitario, quando la legge prevede l'intervento del veterinario? Se invece era solo ferito gravemente, sia per curarlo che per sopprimerlo dovevano chiamare lo stesso il veterinario".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roberto voltolin

    07 Dicembre 2013 - 08:08

    cari signori se non potete accudire le vostre bestie , non prendetele ,mi sembra che era scapato per l'ennesima volta !!!! come mai non vi chiedete se un mezzo per schivare questo maialino succedeva qualcosa di grave ??? non rispondete "era assicurato" !!! buon appetito ai VVF ...

    Report

    Rispondi

  • brutus

    06 Dicembre 2013 - 21:09

    Qui, le uniche cose macabre, sono i commenti di longmain. Un maiale é destinato a finire in pentola. Se la Perini lo voleva come animale da compagnia, affari suoi, però lo doveva pure sorvegliare. Se non é capace neppure di sorvegliare un porcellino, si compri un pesciolino rosso. Certo, farà meno 'branché" con le amiche ma non rischierà di finire nella padella dei pompieri. Perini, vai a lavorare e se possibile, portati dietro anche il longmain.

    Report

    Rispondi

  • samuel80

    06 Dicembre 2013 - 20:08

    Signori vvff una volta il reato di abigeato veniva punito con l'impiccagione...la pochezza della scusa propinata ne richiederebbe l'immediata applicazione.

    Report

    Rispondi

  • sig.nessuno

    06 Dicembre 2013 - 17:05

    Si come no... uno trova una carcassa di un animale che potrebbe essere morto per chissà quale malattia e decide di mangiarsela. Questi sono proprio scemi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog