Cerca

In Consiglio dei ministri

Governo, nuovo norme per famiglia, figli e adozioni

Il governo ha approvato il decreto legislativo di filiazione che elimina qualsiasi forma di differenza tra la prole nata dentro e fuori dal matrimonio

Governo, nuovo norme per famiglia, figli e adozioni
Novità per le famiglie italiane. Il governo ha approvato il decreto legislativo di revisione delle disposizioni vigenti in materia di filiazione. Cambia tutto sulel norme che regolano i rapporti tra genitori e figli. Arriva lo stop alle differenze tra figli naturali e legittimi. La norma è stata modificata per eliminare ogni residua discriminazione rimasta nel nostro ordinamento tra i figli nati dentro e fuori dal matrimonio, così da garantire la completa eguaglianza giuridica degli stessi. "Si toglie dal codice civile qualunque aggettivazione alla parola figli: da adesso in poi saranno tutti figli e basta", ha affermato il premier Enrico Letta. Ecco tutte le novità del "pacchetto famiglia".

Equiparati figli naturali e legittimi - Viene introdotto il principio per cui la "filiazione fuori dal matrimonio produce effetti successori nei confronti di tutti i parenti, allo stesso modo in cui li produce la filiazione nel matrimonio": viene così eliminato in tutta la legislazione vigente ogni riferimento ai figli "legittimi" e a quelli "naturali".  Viene inoltre abbandonato il concetto di "potestà genitoriale" e sostituito dalla "responsabilità genitoriale": una diversa visione che "privilegia il superiore interesse dei figli minori".

Novità per i nonni - Un punto importante della riforma riguarda i nonni: Viene prevista la "legittimazione degli ascendenti", ossia i nonni a far valere il "diritto di mantenere rapporti significativi con i minori", ferma restando la "valutazione delle istanze alla luce del superiore interesse del minore".Sul fronte adozioni invece nei casi di adozione piena, ossia che riguardi persona minorenne, si acquisisce lo stato di figlio "nato nel matrimonio". Esclusa, invece, l’equiparazione per gli adottati maggiorenni, per i quali non sorge alcun vincolo di parentela con i parenti degli adottanti. Novità anche per quanto riguarda l'abbandono.

L'abbandono
- Viene infatti chiarita "specificata la nozione di abbandono, con la previsione della segnalazione ai Comuni da parte dei tribunali per i minorenni delle situazioni di indigenza dei nuclei familiari. Inoltre, nel recepire la giurisprudenza della corte costituzionale e della corte di Cassazione, si è deciso di limitare a cinque anni dalla nascita i termini per proporre l'azione di disconoscimento della paternità. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ramadan

    06 Febbraio 2014 - 12:12

    osservazione da perfetto cattolico. le colpe dei padri devono ricadere sui figli - l'uomo infAtti sta ancora scontando i peccati di adamo ed eva- secondo santa madre chiesa naturalmente ! ma mi vuoi spiegare, per favore, che colpa ha il figlio che nasce fuori dal matrimono ? perché non deve avere gli stessi diritti degli altri fratelli ?

    Report

    Rispondi

  • ramadan

    06 Febbraio 2014 - 12:12

    osservazione da perfetto cattolico. le colpe dei padri devono ricadere sui figli - l'uomo infAtti sta ancora scontando i peccati di adamo ed eva- secondo santa madre chiesa naturalmente ! ma mi vuoi spiegare, per favore, che colpa ha il figlio che nasce fuori dal matrimono ? perché non deve avere gli stessi diritti degli altri fratelli ?

    Report

    Rispondi

  • RaidenB

    14 Dicembre 2013 - 12:12

    Il vero virus in Italia non è la Religione ma la depravazione a cui questo governo strizza di continuo l'occhio. I figli nati fuori dal matrimonio sono e restano di fatto figli illegittimi. Mi domando a quando adozioni a gay e nozze omo. Povera Italia.

    Report

    Rispondi

  • graziesinistri

    14 Dicembre 2013 - 10:10

    Accetta leggi che vanno vergognosamente e spudoratamente contro la dottrina cattolica(, come si sta verificando negli ultimi anni, secondo me c'è solo una spiegazione: gli interessi che accomunano la stessa a questi politici e lobby sono più forti della missione che Gesù ha consegnato ai credenti!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog