Cerca

la protesta

Forconi, Ferro: "Non andremo alla manifestazione"

Forconi, Ferro: "Non andremo alla manifestazione"

"Siamo disposti a tutto, anche alla morte": cosi' il leader dei Forconi, Mariano Ferro, nel corso della manifestazione a Palermo

 

Il movimento dei Forconi si è spezzato.  Ad annunciarlo è Mariano Ferro, il leader del Movimento che a proposito delle manifestazione di mercoledì in Piazza del popolo dice: “Temiamo che possano esserci degli infiltrati e che la manifestazione da pacifica possa trasformarsi in qualcosa lontano dalle nostre intenzioni.  Siamo convinti da quello che sta accadendo nelle ultime ore che organizzazioni trasversali potrebbero creare disordini. Noi - ribadisce Ferro - non possiamo rischiare di farci coinvolgere in situazioni simili e anche un presidio potrebbe essere una miccia pericolosa. C'è una destra in questo Paese che vorrebbe strumentalizzare la protesta e non non possiamo permetterlo nè alla destra nè alla sinistra".

La replica La protesta continua ma "non a Piazza del Popolo. Vogliamo fare pressione al governo in maniera pacifica, nei territori", conclude il leader dei 'Forconi'.  Un’altra conferma arriva da Lucio Chiavegato del coordinamento 9 dicembre che ha spiegato che ha piazza del Popolo "non ci saranno la maggior parte dei comitati del coordinamento". "Ci dissociamo anche da Danilo Calvani perchè i suoi discorsi a noi non vanno bene, La protesta è e deve rimanere sul piano democratico e pacifico. Se qualcuno vuole alimentare pensieri "strani" allora noi prendiamo le distanze".  La replica dello stesso Calvani arriva a stretto giro: "Noi abbiamo sempre detto che non vogliamo trattare con il governo - sottolinea Calvani - evidentemente per loro non è più lo stesso. Avranno cambiato idea...". Mercoledì "io sarò in piazza anche per garantire che non ci siano disordini - ha aggiunto - non sarà una protesta nè violenta nè incivile".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    18 Dicembre 2013 - 07:07

    Vanno sempre bene per arrotolare gli spaghetti...

    Report

    Rispondi

  • allianz

    18 Dicembre 2013 - 07:07

    Vanno sempre bene per arrotolare gli spaghetti...

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    16 Dicembre 2013 - 11:11

    hanno capito che si è all'alba di una insurrezione popolare, e attraverso i media tutti di sinistra cercano di soffocare tale intento, facendo passare il movimento dei forconi come una protesta qualunquistica senza ideali. E no, non è così, qui ci si prepara ad una sommossa del popolo che ha capito che si deve reagire con forza. Vediamo cosa sta succedendo ora, il governo Letta se ne frega degli italiani e Renzi, il prossimo dittatore si spartisce già l'Italia come fosse cosa nostra della sinistra. Al popolo non rimane che alzare le barricate contro questa politica per avere una visibilità, mettere in atto quella politica che permetta di gestire un popolo, perché il popolo c'è, deve esistere.

    Report

    Rispondi

  • gioant

    16 Dicembre 2013 - 08:08

    Già si sà, il popolo italiano non è unito, ognuno tira l'acqua al proprio mulino, si vendono per un tozzo di pane, un popolo che non può e sà lottare unito è un popolo morto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog