Cerca

I soliti radical chic

Incendio casa del Grande Fratello, la sinistra esulta

Incendio casa del Grande Fratello, la sinistra esulta

Brucia la casa del Grande Fratello a Cinecittà e la sinistra, invece di preoccuparsi come dovrebbe delle conseguenze sull'occupazione, del fatto che dietro al reality più contestato della tv lavorano centinaia di persone, non fa che esultare. Gli snob radical chic su twitter si scatenano, parlano di una benedizione dal cielo, scrivono che giustizia è stata fatta. Da anni il Grande Fratello divide il pubblico e gli italiani, ma che l'incendio della casa  (dietro il quale potrebbe esserci anche il dolo) sia osannato da quanti disprezzano la trasmissione è davvero troppo. Molti prendono le distanze dal reality, c'è chi giura e spergiura di non averlo mai visto e molti che adesso esultano sui social network per l'incendio sono gli stessi, come scrive Matteo Bordone nel suo blog "quando bruciano i teatri dove non vanno parlano di scempio e di disgrazia, omicidio della cultura e della storia, posti di lavoro e patrimonio". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucy

    16 Dicembre 2013 - 18:06

    se si incenerisse anche lo studio della De Filippi con quelle quattro baldracche dentro!

    Report

    Rispondi

  • monrefuge

    16 Dicembre 2013 - 12:12

    esulto anch'io, solo che la sporca sinistra lo fa perchè è un programma Mediaset, io perchè è un programma spazzatura.

    Report

    Rispondi

  • civimar

    16 Dicembre 2013 - 11:11

    ma paragonarlo al grande fratello è pura imbecillità.

    Report

    Rispondi

  • enry

    16 Dicembre 2013 - 11:11

    Bisogna dispiacersi per l'incendio di un apparato che produce solo ignoranza e stupidità, ma non scherziamo

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog