Cerca

Legge di stabilità

Il Fisco dichiara guerra al calcio
I contratti dei giocatori tassati del 15%

Il Fisco dichiara guerra al calcio
I contratti dei giocatori tassati del 15%

Il Fisco dichiara guerra al calcio: ogni compravendita di giocatori sarà infatti tassata del 15%. La legge di stabilità, almeno secondo il Pd, non deve risparmiare il calcio mercato e così in commissione Bilancio della Camera è passato l'emendamento firmato dai democratici Antonio Castricone e Stefania Covello che prevede che agenti e mediatori versino una percentuale dopo aver concluso un acquisto ma anche dopo  rinnovato un contratto. L'obiettivo è quello di far emergere utili spesso nascosti all'erario allo scopo d'incrementare il gettito fiscale.

 

 

Con questa norma, hanno anche spiegato i due Pd, diminuirà inoltre il numero dei contenziosi fiscali che solitamente sorgono tra gli atleti professionisti e l'amministrazione finanziaria. Oggi tra i procuratori italiani più pagati figurano l'ex pizzaiolo italo-olandese Mino Raiola (che gestisce Balotelli, Ibrahimovic e Paul Pogba), Tullio Tinti (che rappresenta Andrea Pirlo) e Giuseppe Bozzo (procuratore di Alberto Gilardino e di Federico Marchetti).

Da parte sua l'associazione calciatori accoglie con prudenza il via libera la norma. "Non è molto chiara, ma questo emendamento pare vada comunque a risolvere una situazione su cui noi lavoravamo da tempo: almeno si sa come andranno regolati i compensi". "Potrebbe essere una soluzione ai nostri problemi per regolare i rapporti tra giocatori, agenti e club - spiega Umberto Calcagno, vicepresidente dell'Aic - noi sapevamo che era allo studio un emendamento. Si era lavorato sotto traccia in passato su accertamenti: se è così ora abbiamo una certezza sulla ripartizione dei costi, ovvero che il 15% è a carico del calciatore".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    17 Dicembre 2013 - 11:11

    Quando una proposta del genere l'aveva fatta la Lega, tutti a ridere.. Ma allora chi è l'idiota? La risposta la sapevamo già, ma è bene ridirla

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    17 Dicembre 2013 - 09:09

    forse in molti non si ricordano che alle societò di calcio è strata concessa una rateazione, metre alla aziende normali questo non è concesso.

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    16 Dicembre 2013 - 13:01

    Il 15 per cento è troppo poco: bisogna raddoppiare. Poi per i calciatori sarebbe ora che finisse la manna di compensi scandalosi.

    Report

    Rispondi

  • geompiniliberoi

    16 Dicembre 2013 - 11:11

    avanti altre spremute , ridurre spese non se ne parla nemmeno, la nuova sinistra e i diversamente berluscones inventano nuova tasse ogni giorno , con la scusa di colpire i ricchi intanto incassano

    Report

    Rispondi

blog