Cerca

Città bloccate

Trasporti, lo sciopero manda in tilt Milano

Trasporti, lo sciopero manda in tilt Milano

Milano è chiusa per sciopero. Una mattinata da incubo per i milanesi.  Dalle 8.45 sono chiuse le stazioni della metropolitana. Pochissimi i mezzi di   superficie. Le strade congestionate dal traffico disincentivano l’uso   delle car sharing. Tra malumori e proteste, ai milanesi non resta che   'circolare a piedì, al massimo in bicicletta. Lo sciopero del trasporto pubblico proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa a sostegno del rinnovo del contratto della categoria scaduto da quattro anni sta quindi creando moltissimi disagi. 

La regioni della protesta La protesta sarà articolata con modalità diverse nelle varie città italiane. A Milano i mezzi pubblici dovrebbe andare avanti fino alle 12.45. A Roma, invece, bus e metro fermi dalle 8.30 alle 12.30. Modalità analoghe anche a Napoli, Bari e Palermo.cominciato lo sciopero del trasporto pubblico proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa a sostegno del rinnovo del contratto della categoria scaduto da quattro anni. La protesta sarà articolata con modalità diverse nelle varie città italiane. A Milano i mezzi pubblici dovrebbe andare avanti fino alle 12.45. A Roma, invece, bus e metro fermi dalle 8.30 alle 12.30. Modalità analoghe anche a Napoli, Bari e Palermo.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • NipotediMubarak

    16 Dicembre 2013 - 15:03

    Erano gli studenti che inseguivano i camionisti che non si fermavano ai blocchi e li rincorrevano con spranghe per pestarli? Erano studenti quelli che obbligavano i commercianti a chiudere i negozi minacciandoli? Sono studenti quelli che hanno paralizzato l'Italia con blocchi stradali, minacce ai negozianti e ferrovie occupate?

    Report

    Rispondi

  • bellanto

    16 Dicembre 2013 - 13:01

    che il grande keines ...il piu' nobile degli economisti LIBERALI... auspicava la presenza,l'azione e il convolgimento dei sindacati... ma cosa pretendo siete BERLUSCO NANI non liberali!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog