Cerca

Tassa editoriale

Il Corriere a peso d'oro: dal 2 gennaio costerà 1 euro e 40 centesimi a copia

Comunicato del cdr di via Solferino sul quotidiano. Il venerdì e il sabato il prezzo salirà a 1 euro e 90 centesimi

Il Corriere a peso d'oro: dal 2 gennaio costerà 1 euro e 40 centesimi a copia

Quando Libero, qualche anno fa, decise di portare il prezzo delle copie in edicola  da un euro e dieci a un euro e 20 centesimi l'una, ci fu una levata di scudi da parte dei giornaloni arroccati nelle loro torri d'avorio di lettori, inserti e firme. Poi accadde che non molto tempo dopo Libero, anche gli altri quotidiani tirarono su il prezzo (per la serie "vai avanti tu che vediamo se i lettori ti crocifiggono"). Libero, infatti, aveva tenuto. E tutti passarono a un euro e venti per copia. Da allora, il nostro quotidiano ha mantenuto quel prezzo e, complici le difficoltà nella raccolta pubblicitaria che affliggono l'editoria, è oggi uno di quelli se non quello col miglior rapporto articoli/costo. I giornaloni, invece, sono andati all'incasso: qualche giorno fa, il duo Sallusti-Feltri ha annunciato che Il Giornale passa a un euro e 30 centesimi a copia, un prezzo al quale Il Corriere della Sera era passato già nello scorso mese di agosto. Ora, un comunicato sindacale pubblicato a pagina 55 del quotidiano di via Solferino annuncia un'altra (non piacevole) novità oer i suoi lettori: dal 2 gennaio 2014, il Corrierone passerà a 1 euro e 40 centesimi per copia, coi numeri di venerdì e sabato a quota un euro e 90 centesimi. E non sarà più nemmeno "Corrierone", visto che gli stessi membri del cdr, oltre a ricordare che tre aumenti di prezzo in un solo anno sono un record per l'editoria forse a livello mondiale, annunciano che a metà del 2014 il formato del quotidiano cambierà, assumendo le dimensioni più ridotte di "altri giornali concorrenti, come La Stampa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • milkoshka

    25 Dicembre 2013 - 12:12

    c'e' un problema: che mentre corriere e repubblica venderebbero centinaia di migliaia di copie anche se costassero 2 euro, libero il giornale il tempo e il foglio avrebbero i soliti mille lettori anche se costassero 30 centesimi...

    Report

    Rispondi

  • folgore38

    22 Dicembre 2013 - 10:10

    Bisognerebbe chiedere a De Bortoli quanto prende al mese per dirigere il giornale che, per la verita',sta andando a rotoli gia da un bel po di temo.La verita' e' che personaggi come De Bortoli ce ne sono fin troppi nel nostro Paese e,se non cambiera' la musica,il popolo,stanco e avvilito,andra' nelle redazioni di tutti i quotidiani e,a cominciare dal Direttore del Corriere,prenderanno a calci nel sedere tutti quei boriosi alla De Bortoli.Naturalmente per ovviare a tutto questo,basta NON ACQUISTARE IL CORRIERE.

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    22 Dicembre 2013 - 07:07

    De Bortoli è libero di fare il prezzo che vuole. Decideranno i lettori se continuare a prenderlo o meno Io,meno.

    Report

    Rispondi

  • massimo1954

    21 Dicembre 2013 - 20:08

    E chissenefrega.Non si è obbligati ad acquistare un quotidiano,qualsiasi sia!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog