Cerca

Le ombre della Chiesa

Vaticano, Papa Francesco contro la "tratta delle novizie": abusi sessuali e violenze

Il pontefice ammonisce: "Mostri nel popolo di Dio. Nel Terzo mondo vocazioni troppo facili". Così Bergoglio apre a tutti gli occhi sullo scandalo

Papa Francesco

Papa Francesco

Tratta delle novizie. Non si tratta, purtroppo, solo di titoloni scandalistici o delle solite iperbole giornalistiche. È un fenomeno preoccupante all’interno della Chiesa cattolica, quello delle vocazioni di massa, nate più dalla necessità di sfuggire alla miseria che per vera scelta di vita, collegato a episodi ancora più gravi, come abusi e violenze sessuali, commessi nei confronti di religiose da parte di religiosi. Ora se ne torna a parlare perché papa Francesco ha lanciato un preciso monito, al riguardo. «Bisogna tenere gli   occhi aperti su queste situazioni», ha infatti dichiarato riferendosi alle vocazioni in crescita nelle Chiese giovani e al rischio di  «reclutamento vocazionale» e ribadendo la denuncia sulla tratta delle   novizie. L’occasione è stato il suo colloquio con l’Unione superiori  generali, che si è svolto il 29 novembre scorso, e ieri riportato in   esclusiva dal direttore di La Civiltà Cattolica, padre Antonio   Spadaro, nel giorno in cui il Pontefice ha celebrato una messa nella Chiesa del   Gesù a Roma per la canonizzazione di Pietro Favre.


Leggi l'articolo integrale di Caterina Maniaci
su Libero in edicola oggi, sabato 4 gennaio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afadri

    04 Gennaio 2014 - 13:01

    Quello che succede nel mondo della Chiesa cattolica è ben più grave che in quello laico. Un ex premier per avere scopato qualche ragazza sta pagando un conto inaudito. Nella chiesa alte gerarchie stanno facendo proseliti e nessuno paga.! È questo sarebbe l'esempio che dovremmo seguire?

    Report

    Rispondi

blog