Cerca

Stage a luci rosse

Sesso col capo in cambio di un lavoro. La proposta indecente a una stagista 25enne

La ragazza rifiuta il compromesso e il titolare la licenzia: "Non hai le caratteristiche della figura che stiamo cercando"

Sesso col capo in cambio di un lavoro. La proposta indecente a una stagista 25enne
Sesso in cambio di uno stage. Succede a Padova dove una giovane neolaureata è stata licenziata per non aver accettato la proposta indecente del suo capo. La notizia è apparsa sulle pagine del Gazzettino.it. Giulia, questo il nome di fantasia attribuito alla venticinquenne, stava cercando di muovere i primi passi nel mondo del lavoro quando è stata contattata per un colloquio da uno studio grafico della città veneta. Pochi giorni dopo la giovane, laureata in Arti Visive a Venezia, comincia la sua collaborazione. 

La proposta a luci rosse - La brutta sorpresa è dietro l'angolo: in cambio di un contratto, le sono richieste prestazioni sessuali con il titolare dello studio. La stagista rifiuta il compromesso e, indignata per la proposta ricevuta, comunica al manager il suo rifiuto. Il risultato è un licenziamento immediato. La motivazione ufficiale? "Pur apprezzando le tue qualità professionali, non rispondi alle caratteristiche della figura che stiamo cercando".   
  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Andrea da Milano

    06 Gennaio 2014 - 12:12

    ...sarebbero il minimo.

    Report

    Rispondi

  • zefleone

    06 Gennaio 2014 - 09:09

    Forse anche ora sarà colpa di Silvio??? Forse ci sarà un pm che inventerà una causa su un presunto pensiero di molestie ancor prima di pensare a questo???? Alcuni ambienti gran pensatori daranno sempre la colpa a qualcuno quando accadono queste cose. A mio avviso, questa giovane ha avuto le palle di sbattere la porta, e ha fatto benissimo perché per Lei la dignità è questa e la condivido. Ma se altre ragazze la dignità a altro significato la colpa sarà sempre e comunque di una persona anche fra 100 anni, e ci sarà sempre il pm moralista per gli altri ma altruista per lui. Guardiamo all'interno dei tribunali l'omertà che vi è in questo senso e non parliamo di altri sensi. Comunque apprezzo moltissimo il gesto della ragazza e darei semplicemente un calcio nelle palle a quel imprenditore coglione.

    Report

    Rispondi

  • ioferdy

    05 Gennaio 2014 - 12:12

    adesso che non c'è più berlusconi a chi darai la colpa di tutti i mali del mondo? Quanto ve la godevate con Berlusconi a cui poter dare la colpa di tutto e di più? Maledetto Berlusconi che ha creato gli Antiberlusconiani

    Report

    Rispondi

  • diciommo

    05 Gennaio 2014 - 10:10

    fin quando ci saranno persone come questo tizio che commenta non credo faremo passi avanti. ma è la conseguenza di anni di mancato rispetto verso le donne che lo autorizza a dire fesserie del genere. sarebbe meglio che i post vengano inseriti con il vero nome e cognome. con residenza, almeno le persone vicine a chi si nasconde dietro l'anonimato sanno con chi hanno a che fare

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog