Cerca

Con i nostri soldi

Rai, concorso per assumere altri cento giornalisti

Il cavallo di viale Mazzini

Il cavallo di viale Mazzini

Mamma Rai continua ad assumere.Viale Mazzini ha deciso di bandire un concorso per altri cento giornalisti. Come se fossero pochi quelli che già ci sono. L’Usigrai (Unione sindacale dei giornalisti Rai) ha siglato con la Rai un accordo per una selezione pubblica per cronisti. La selezione sarà aperta a tutti, senza pre-requisiti se non quello di essere giornalisti professionisti, che saranno valutati sulla base di prove professionali con un’attenzione all’innovazione tecnologica, dei titoli di studio e formativi. "È la Rai che ci piace. È la Rai che vogliamo", ha commentato l’esecutivo Usigrai.

La casta di Viale Mazzini
- Eppure in viale Mazzini la forza lavoro non manca. Come ha raccontato Libero la Rai ha circa 13 mila dipendenti in organico di cui 1.700 giornalisti. Poi ci sono i dirigenti:600. E come ha spiegato di recente il direttore generale Luigi Gubitosi, "su 300 dirigenti Rai, tre hanno una retribuzione di circa 500mila euro l’anno, uno tra 400mila e i 500mila euro, quattro tra i 300mila e i 400mila euro, trentaquattro tra i 200mila e i 300mila euro, 190 tra i 100mila e i 200mila euro, 68 sotto i 100mila euro...". Insomma gli altri 100 giornalisti in arrivo hanno un compito ben chiaro: gravare sulle tasche dei contribuenti. 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    18 Gennaio 2014 - 18:06

    Già, la volete voi castaioli, ma non il popolo che deve pagare e mantenervi tutti.

    Report

    Rispondi

blog