Cerca

Monti del Matese

Terremoto tra Molise e Campania: il secondo in meno di un mese

Forte scossa di magnitudo 4.2: case e scuole evacuate, per ora nessun danno

Cresce la paura al sud Italia per l'intensificarsi dei fenomeni sismici. Il terremoto è stato avvertito nelle province di Campobasso, Caserta, Benevento e Napoli
Terremoto tra Molise e Campania: il secondo in meno di un mese
Trema la terra tra Campania e Molise. Una scossa, di magnitudo 4.2, è stata registrata la mattina di oggi, lunedì 20 gennaio, alle 8.12. Il terremoto è stato avvertito distintamente a Campobasso e in molti altri centri della provincia molisana. Paura anche per gli abitanti di Caserta, Benevento e Napoli. Al momento, non si registrano danni nelle zone colpite dal sisma. Molte persone hanno comunque preferito abbandonare le loro case e si sono riversate sulle strade. Nel capoluogo campano, alcuni dirigenti scolastici hanno comunque predisposto di evacuare le aule. Un terremoto, di magnitudo 5.0, aveva interessato la stessa area lo scorso 29 dicembre. Sono tuttora in corso i rilievi a cura della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile. L'epicentro è stato rilevato a una profondità di 11 Km in corrispondenza dei Monti del Matese, nei comuni di Castello del Matese, Piedimonte Matese, San Potito Sannitico nel casertano e di Cusano Mutri in provincia di Benevento. Lo sciame sismico è proseguito con una scossa di magnitudo 2.6, registrata alle 8.21, e un'altra di magnitudo 3.5, registrata alle 8.55.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog