Cerca

La sentenza

Mafia, Riina assolto per l'omicidio di Mauro De Mauro

I giudici della Corte d'Appello hanno prosciolto il boss di Cosa Nostra. Riina era l'unico imputato nel processo per l'omicidio del giornalista

Mafia, Riina assolto per l'omicidio di Mauro De Mauro

Ancora nessun colpevole per l'omicido di Mauro De Mauro. Il boss corleonese Totò Riina è stato assolto nel processo per l'assassinio del giornalista, in cui era l'unico imputato. Il pg Luigi Patronaggio aveva chiesto l'ergastolo. La sentenza è stata poco dopo le 15 dalla Corte di assise di appello di Palermo, presieduta da Biagio Insacco, che si era ritirata in camera di consiglio stamattina. Anche in primo grado Riina era stato assolto. De Mauro, cronista del giornale "L'Ora", fu sequestrato il 16 settembre 1970 e non è mai più stato ritrovato. Nel processo si erano costituiti parte civile contro Riina la famiglia De Mauro e l'Ordine dei giornalisti, entrambi rappresentati dall'avvocato Crescimanno. Il caso De Mauro, a suo tempo archiviato, era stato riaperto nel 2001 dopo dichiarazioni del pentito Francesco Di Carlo, secondo cui la mafia aveva deciso di eliminare il giornalista perchè era venuto a conoscenza dei progetti del golpe Borghese, in cui era coinvolta Cosa nostra. Di Carlo, ex boss di Altofonte che peraltro deporrà giovedì nel processo per la trattativa Stato-mafia, aveva dichiarato che De Mauro fu ucciso e che venne sepolto alla foce del fiume Oreto. Ma la ricostruzione di Di Carlo non ha convinto i giudici di primo e scondo grado. 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    28 Gennaio 2014 - 12:12

    Non possono più condannarlo, anzi troveranno un cavillo per mollarlo, cosicché possa compiere la sua vendetta annunciata: uccidere il berlusca e togliere alle toghe il fastidio di dover inventarsi continuamente nuove accuse per condannarlo.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    27 Gennaio 2014 - 20:08

    ma qui la magistratura riesce a condannare solo il berlusca? Vuoi vedere che è stato il priapo di Arcore a far fuori il povero giornalista? E poi ci domandiamo perchè la mafia continua a proliferare, con questa magistratura sapete come se la ridono i mafiosi!? Soldi, tanti, buttati nel cesso!

    Report

    Rispondi

  • atlantide23-

    27 Gennaio 2014 - 19:07

    davanti a queste sentenze mi chiedo chi siano i veri mafiosi.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    27 Gennaio 2014 - 17:05

    lo liberano.Tranquilli, di sicuro troverà una toga sozza e menefreghista fra le tante che ci sono.Auguri.

    Report

    Rispondi

blog