Cerca

Un "niet" trasversale

Italia, un Paese vietato ai bambini

Da Bresca a Capri, nel Belpaese i più piccolini non entrano più: hotel, ristoranti e musei per soli adulti. Non lamentatevi se il mondo invecchia...

Italia, un Paese vietato ai bambini

Bambini? No grazie! Potrebbe essere uno degli slogan che meglio descrivono la società contemporanea del Bel Paese. Quante volte, abbiamo sentito (e risentito) sociologi altisonanti o politici affermati pronunciare fatidiche frasi come: «Siamo un Paese vecchio» oppure «Il tasso di natalità in Italia è calato drasticamente rispetto a 20-30 anni fa»? Tantissime volte. Insomma, tutti abbiamo preso coscienza del fatto che di pargoli in giro se ne vedono sempre meno, ma forse non tutti sappiamo che quelli in giro non sono neppure graditi in molti ristoranti, hotel, musei e luoghi di divertimento. (...)

Come spiega Antonella Luppoli su Libero di martedì 28 gennaio, da Brescia a Capri l'Italia è attraversata da una nuova tendenza: vietare - tutti - ai bambini. Hotel, ristoranti e musei sono sempre più spesso per soli adulti. Ma poi non lamentiamoci se il mondo invecchia...

Leggi l'approfondimento di Antonella Luppoli su Libero di martedì 28 gennaio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • libero.bruno

    28 Gennaio 2014 - 11:11

    abbiamo 4 figli...ora grandi e fuori casa...ma ogni volta che si entrava in un ristorante ,o visitava museo,restavano accanto a noi senza mai fare schiamazzi o ,tantomeno, girare fra i tavoli..Quindi il problema non sono i bambini ma i genitori che non sanno insegnare l'educazione civile e imporre una disciplina di vita..troppo impegnati con i telefonini e con tutte quelle cazzate imposte dalla moda.

    Report

    Rispondi

  • Logmain

    28 Gennaio 2014 - 11:11

    Invece i mocciosi italiani, grazie alla loro educazione nulla, sono spesso insopportabili.

    Report

    Rispondi

  • fumonero

    28 Gennaio 2014 - 10:10

    stop ai bambini ma ai cani si concede di entrare in tutti i posti compreso i ristoranti.bel mondo di ipocriti stronzi

    Report

    Rispondi

  • gabryvi

    28 Gennaio 2014 - 09:09

    Adoro i bambini, e ho molta pazienza con loro. Ma, quelli italiani, i miei nipotini compresi, sono maleducati. Nei ristoranti, i genitori si mettono a chiacchierare e loro urlano e girano indisturbati. Lo stesso vale per gli hotel, all'estero sono ritenuti i bambini più maleducati e insopportabili. Questo, non per loro colpa, ma per il tipo di educazione che hanno ricevuto. Nessuno vuole emarginare i bambini, ma alla sera dovrebbero essere a letto invece che al ristorante!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog