Cerca

Rimedi naturali

Tisane, quali scegliere e come consumarle

Dalla verbena alla cannella, dalla melissa ai frutti rossi. Gli infusi sono ormai un must per il dopo cena: contrastano l'influenza e facilitano l'innamoramento

Tisane, quali scegliere e come consumarle
Profumano di benessere e hanno il sapore del relax. Sono le tisane: irrinunciabili appuntamenti del dopo cena. Basta un solo sorso per scacciare stress, ansia e insonnia. Calde, quasi bollenti, meglio se senza zucchero: ecco come consumarle per ottenere l'effetto sperato. Aiutano a ritrovare il buon umore, sono un toccasana per la salute e agevolano persino l'innamoramento. Ad amarle, sono soprattutto i giovani. Sono tanti i locali che hanno scelto d'inserile nel proprio menu. Lentamente, insomma, stanno rubando al caffé il ruolo di must per la chiusura dei pasti. Quali sono gli aromi più migliori?

Quali scegliere? - La gamma dei gusti è ormai molto vasta. Grandi classici del settore sono la menta, la melissa e la verbena. Per chi ama sperimentare nuovi infusi, il consiglio è di puntare sugli accostamenti: da miele e vaniglia per sconfiggere il mal di gola, ad arancia e cannella per pasteggiare in compagnia degli amici, al mix di ginseng e frutti rossi per ritrovare le energie perdute. Il rooibos, noto anche come té rosso, si guadagna il titolo di tisana più versatile: alla mattina tonifica e rivitalizza l'organismo, alla sera sfodera un effetto rilassante. Infine, una chicca dedicata a chi vuole conquistare l'anima gemella. In attesa che Cupido faccia il suo dovere, datevi da fare perparando una pozione d'amore a base di rosmarino, timo, noce moscata, menta fresca e limone. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog