Cerca

meteo

Roma, il maltempo ha messo in ginocchio la capitale

La protezione civile è in allerta e il sindaco convoca l'unità di crisi. Disagi e rallentamenti in tutta la città

Roma, il maltempo ha messo in ginocchio la capitale

 

Il maltempo di questi giorni ha messo in ginocchio la Capitale, dove si riscontrano numerosi disagi per la circolazione; continuano infatti i temporali su Roma e in città ci sono numerose zone allagate e piccoli straripamenti, che hanno messo k.o la circolazione dei mezzi pubblici e privati. Al momento non è stato segnalato nessun danno grave, ma si registrano in tutta la città rallentamenti e lunghe code.  

 

 

 

 

Il Comune si organizza - Mentre si tiene sotto controllo il Tevere, il sindaco Marino ha convocato un'unità di Crisi in Campidoglio e ha disattivato la ZTL del centro storico, in modo da favorire la circolazione e far ripartire lo scorrimento del traffico. I vigili del fuoco e la protezione civile sono già all'opera in tutta la città e in particolare sul Grande Raccordo Anulare, dove si è verificata una piccola frana finita sulla carreggiata. Disagio anche a Prima Porta, dove alcuni cittadini sono stati cortretti a salire sui tetti delle case per un'esondazione che ha portato l'acqua nelle strade e nelle abitazioni. Per il momento la Protezione Civile invita tutti coloro che si trovano a Roma a limitare gli spostamenti allo stretto necessario, per evitare ulteriori disagi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu521

    01 Febbraio 2014 - 14:02

    Da AleDanno al sottoMarino

    Report

    Rispondi

  • nicofree

    01 Febbraio 2014 - 11:11

    che siano andati sui tetti non lo metto in dubbio, ma una dico una foto o video non c'è?Perchè credo a quello che vedo. O siamo di fronte alla solita notizia ingigantita solo perchè ha piovuto un pò più del normale?Un precedente c'è già, quando ci sono stati 5 cm di neve....

    Report

    Rispondi

  • osicran2

    01 Febbraio 2014 - 11:11

    Tutte le città attraversate dai fiumi dovrebbero preoccuparsi. Pensate cosa potrebbe accadere se il livello dei mari dovesse alzarsi oppure se un'ondata di piena coincidesse con l'alta marea.

    Report

    Rispondi

  • cecco61

    01 Febbraio 2014 - 10:10

    A parte qualche zona poco o nulla in confronto alle quantità d'acqua e agli allagamenti a cui siamo abituati in Nord Italia. Dove abito ci sono sempre alcuni sottopassaggi che si riempiono fino anche a 60-80 centimetri d'acqua (se ci passi in macchina ti fermi e ci resti finché non ti tirano fuori) nonché alcune aree della città che raggiungono regolarmente i 10-20 cm d'acqua senza che nessuno faccia tutta questa cagnara. Roma rimase bloccata per pochi centimetri di neve ed ora è allarme nazionale per un po' d'acqua. Città di parassiti che sanno solo campare a spese del resto degli Italiani.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog