Cerca

presi

Caso Cutrì, arrestati quattro complici

Gli uomini sono ora in stato di fermo. Intanto continua la caccia all'uomo per trovare il boss evaso

Domenico Cutrì

Domenico Cutrì

Mentre la famiglia del boss Domenico Cutrì - evaso qualche giorno fa grazie a un assalto a un furgone della polizia penitenziaria a Gallarate - si dichiara felice per la sua "conquistata" libertà e la madre gli consiglia di non costituirsi, le ricerche della polizia proseguono. 

4 arresti, la caccia all'uomo coninua - Gli agenti hanno arrestato ieri sera tre uomini, che sono ora in stato di fermo. Si tratta di pregiudicati tutti dell’area dell’alto milanese, dove vive la famiglia Cutrì, e gli investigatori credono che possano essere coinvolti nella nell'azione criminale di qualche giorno fa, che ha liberato il boss. Questa mattina è stato anche fermato dai Carabinieri un quarto uomo che si era rifugiato a Napoli, città da cui proviene. Gli inquirenti credono che i quattro uomini arrestati, insieme al fratello di Cutrì che è morto durante l'operazione di liberazione del boss, abbiano ideato e eseguito l'assalto. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog