Cerca

Botta e risposta

Paragone a Battista: "Sei caduto in basso", e lui: "Zitto, sei il nuovo Gramsci"

E su twitter scoppia la polemica. L'editorialista di via Solferino lo sfotte ma il conduttore risponde: "Ti occupi di me? Come godo..."

Paragone a Battista: "Sei caduto in basso", e lui: "Zitto, sei il nuovo Gramsci"

Gianluigi Paragone e la sua Gabbia sono nel mirino del Corriere della Sera. Un editoriale di fuoco di Aldo Grasso ha impallinato il talk show di Paragone che va in onda su La7. Il conduttore ha risposto su Libero in edicola oggi sabato 8 febbraio rivendicando i suoi ottimi risultati sul fronte dello share (il programma come testimonia il bilancio di fine anno varato da Cairo ha centarto il target chiesto dall'editore), ma anche contrattaccando via Solferino che ha chiesto di oscurare il suo programma: "Guai a chi tocca il Capo dello Stato, guai a chi mette in discussione il suo profilo. Pigi Battista è incaricato di  bastonare il Fatto Quotidiano; Aldo Grasso La Gabbia. Così, ad minchiam, come avrebbe detto il professor Scoglio. 'Quando vedo La Gabbia sto male?,  scrive il mai rimpianto ex direttore di RadioRai in quota Spirito Santo, 'perché mi dispiace non poco vedere a quali bassezze linguistiche può arrivare un programma quando si dà sfogo alla famosa pancia del Paese", afferma Paragone citando Grasso.

Guerra su twitter -  E così su twitter è scoppiata la polemica. Il primo ad aprire il fuoco è proprio Pier Luigi Battista che cinguetta ad Antonio Polito: " Scrive Paragone che siamo gli strumenti dei poteri forti per soffocare la sua voce libera.Te ne eri accorto? Io no". Pronta la risposta di Polito: "diciamoci la verita', la carica rivoluzionaria di Paragone ci fa paura a noi poteri forti". A questo punto nella discussione entra il diretto interessato, Paragone: "Il declino di Pierluigi Battista e Antonio Polito, costretti a venir dietro al conduttore del peggior talk godo". Chiude Battista: "E' che non riusciamo a tacitare la tua voce scomoda, il nuovo Gramsci". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog