Cerca

Le cifre

Impegno per l'Italia, ecco le cifre svelate da Letta

Il premier ha parlato di un piano per rilanciare l'economia, ridurre i costi del lavoro e distribuire risorse tra imprese e lavoratori

Enrico Letta

Il premier, Enrico Letta

Oltre ad affrontare il tema della possibile staffetta con Renzi, nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi, Letta ha illustrato il documento Impegno per l'Italia. Il premier ha parlato dei 30 miliardi previsti per il rilancio dell'economia. Inoltre, il presidente del consiglio ha spiegato che 14 miliardi saranno destinati alla riduzione del costo del lavoro e divisi a metà tra imprese e lavoratori. Queste risorse andranno ad aggiungersi a quelle già stanziate nella Legge di Stabilità 2014. 

Nuove risorse - Il documento contiene anche le cifre che, finora, il Governo aveva preferito tenere riservate pe cautela. È il caso del taglio del cuneo fiscale su imprese e lavoratori che, oltre ai 2,6 miliardi già quantificati nella legge di stabilità, dà una dimensione alle risorse supplementari che dovrebbero arrivare soprattutto da spending review e rientro dei capitali: sono 7,4 miliardi per il 2014-2015 per misure già contenute nell'ultima legge di stabilità. Letta, d'altra parte, stima che ci saranno altri 9 miliardi di risorse aggiuntive per un totale di19 miliardi per il biennio 2014-2015.

Rientro dei capitali - Nella tabella, allegata la documento, si svela anche un'altra posta su cui finora la prudenza era stata massima: le risorse derivanti dal rientro dei capitali per cui vengono accreditati 8 miliardi, 3 nel 2014 e 5 nel 2015. La tabella di Impegno Italia quantifica inoltre in 6 miliardi (3 nel 2014, 3 nel 2015) il risparmio nella spesa di interessi per effetto della riduzione dei rendimenti sui titoli di stato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog