Cerca

La polemica

Antonello Venditti: "Sarete stufi di sentire nominare le Foibe. C'è qualche fascista in sala?"

Clamoroso passo falso del cantautore romano durante un concerto a Trieste

Antonello Venditti

Una gaffe clamorosa. Non ha scelto la serata né il luogo più adatti, Antonello Venditti, per dire la sua sulle foibe. Durante lo spettacolo al Teatro Politeama di Trieste, tenutosi proprio dopo la giornata del ricordo, il cantautore romano avrebbe gelato il pubblico con una battuta fuori luogo. Come racconta Il Giornale, Venditti avrebbe affermato davanti alla platea: "Lasciamo stare le foibe, che sarete stufi di sentile nominare. Sono cresciuto a Roma, nel quartiere Trieste, quartiere fascista. C'è qualche fascista in sala? Speriamo di no". Queste le frasi incriminate, riportate da Paolo Rovis, capogruppo comunale del Nuovo Centrodestra presente in sala. E che avrebbero fatto sobbalzare l'intera platea. "Venditti ha toccato nel peggiore dei modi un nervo ancora scoperto. Le foibe sono una tragedia indimenticata... e l'argomento principale dei negazionisti è proprio che i massacri furono una limitata e comprensibile reazione alle precedenti malefatte dei fascisti", ha affermato Rovis. Venditti avrà preso spunto dal quel consigliere di zona 9 di Milano, Leonardo Cribio, eletto nelle liste di Giuliano Pisapia che su Facebook ha scritto: "Nelle foibe c'è ancora posto"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • perigo

    perigo

    14 Febbraio 2014 - 14:02

    La "malattia" principale dei comunisti si chiama disumanità. Basta vedere cosa hanno combinato nel mondo, riuscendo a far impallidire persino i crimini nazisti. Il comunismo ha portato miseria, distruzione, morte ovunque sia stato presente. Dall'URSS alla Cina, dalla Cambogia all'Angola, da Cuba al Venezuela, dal Vietnam al Laos, dal Cile ai Paesi dell'Est. Per molti poveri di spirito, ciò è risultato vero non solo fisicamente, ma anche e soprattutto mentalmente.

    Report

    Rispondi

  • gyxo

    14 Febbraio 2014 - 12:12

    A Milano i delinquenti del clan pisapia hanno detto che nelle foibe c'è ancora posto.Spero che i posti vuoti nelle foibe vengano destinati a pisapia ed ai suoi energumeni e buttiamoci pure dentro quel vigliacco cantastorie becero comunista che risponde al nome di venditti.Questi politicamente bastardi sono la feccia dell'umanità.Auguro a loro tutto il male possibile.Bonjour Tristesse.

    Report

    Rispondi

  • gyxo

    13 Febbraio 2014 - 21:09

    Poverino venditti dopo aver detto le sue vigliaccate politiche sulle foibe ora dice di non parlarne più perchè è stufo.Noi non ci stufiamo di dirti che sei un emerito vigliacco comunista politicamente bastardo.Ringrazia i triestini che non ti hanno menato come avresti meritato buffone comunista pazzo.Bonjour Tristesse.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    13 Febbraio 2014 - 20:08

    tu abbia fatto la pipì fuori dal vasino. Foibe? Mai sentito parlare....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog