Cerca

Manette

Appalti a Palazzo Chigi, domiciliari per Bisignani

L'uomo d'affari andrà ai domiciliari. Con lui arrestato pure il generale dei carabinieri Antonio Ragusa per corruzione e turbativa d'asta

Appalti a Palazzo Chigi, domiciliari per Bisignani

"L'uomo che sussurrava ai potenti" finisce in manette. Luigi Bisignani e il generale dei Carabinieri Antonio Ragusa, sono finiti agli arresti domiciliari nell'ambito di un'inchiesta della procura di Roma su presunte irregolarità legate all'affidamento di appalti per palazzo Chigi. I provvedimenti sono stati eseguiti dagli uomini del nucleo della Polizia tributaria della Guardia di Finanza e dai carabinieri del Ros. A chiedere ed ottenere le misure il pm Paolo Ielo. Bisignani è accusato di frode fiscale, mentre a Ragusa sono contestati la corruzione e la turbativa d'asta. Quest'ultimo, nel 2010, era capo del Dipartimento della Risorse Strumentali di palazzo Chigi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • RaidenB

    19 Febbraio 2014 - 14:02

    Sono certo che anche in questa inchiesta la mafiosa magistratura ci infilerà di mezzo Berlusconi. Peccato che la magistratura ormai abbia superato il limite e che gli italiani abbiano ben capito il suo gioco perverso. Magistratura, magistratura bella perchè invece di pensare sempre e solo a Berlusconi non apri un'inchiesta contro Napolitano, Monti, Prodi e De Benedetti per il reato di aver cospirato per sovvertire le istituzioni italiane nel 2011?

    Report

    Rispondi

  • Chry

    19 Febbraio 2014 - 13:01

    che dicono Verdini e Alfonso Papa? ...

    Report

    Rispondi

  • seve

    19 Febbraio 2014 - 12:12

    Se sarà vero ,come penso,non c'è più un posto dove tocchi che ci trovi il ladro. Non è una LADROCRAZIA fondata sul furto continuato?

    Report

    Rispondi

blog