Cerca

Parenti sotto choc

Cercano donna scomparsa da giorni
A casa arriva l'urna con le ceneri

Oriella Cazzanello, 85 anni, aveva scelto di andare a morire in Svizzera tramite eutanasia

I parenti la cercavano da giorni. Di Oriella Cazzanello, 85 anni, non si avevano notizie dal 26 gennaio. Poi, all'improvviso, la macabra sorpresa. I suoi cari si sono visti recapitare un'urna di plastica, all'interno le ceneri della donna. Oriella non era partita per uno dei viaggi di piacere che amava concedersi di tanto in tanto. La signora, all'insaputa di tutti, si era recata in Svizzera per sottoporsi volontariamente all'eutanasia. I suoi familiari, acora sotto choc, non riescono a spiegarsi le ragioni di una scelta così estrema. Benestante, appassionata di cinema e in perfetta salute: la descrivono in questo modo gli abitanti della cittadina veneta e il suo medico di fiducia. 

Il giallo - E allora, cosa ha spinto questa donna a pagare 10mila euro per mettere fine alla propria esistenza? Al momento, si sa ben poco sulle motivazioni della sua decisione. Le uniche informazioni certe riguardano la data e il luogo del decesso: 30 gennaio, Basilea. I suoi congiunti, però, sembrano intenzionati ad andare a fondo della questione. Ai loro occhi, infatti, quel gesto continua a essere icomprensibile. Nei prossimi giorni, le ceneri contenute nell'urna saranno sottoposte a ulteriori analisi al fine di accertare che appartengano davvero a Oriella Cazzanelllo. Inoltre, i parenti annunciano di essere pronti a condurre delle indagini per capire se si sia trattato davvero di una scelta volontaria e non invece di una truffa o un'esecuzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • massimo1954

    22 Febbraio 2014 - 15:03

    Mi risulta che in Svizzera,c'è la "morte assistita" cioè:se uno risulta avere malattie incurabili,con tanto di certificati medici ecc,potrà bere di sua spontanea volontà,un prodotto che,lo porterà alla morte.Il prodotto,dovrà essere assunto dalla persona senza,nessun aiuto da parte di altri.L'eutanasia invece è la morte,provocata da somministrazione di farmaci,da parte di personale medico.Non vorrei che questa signora,abbia saputo di avere un male incurabile e i parenti,fossero all'oscuro di tutto.Comunque queste notizie,mi mettono una gran tristezza.

    Report

    Rispondi

blog