Cerca

Per il tribunale è adultero

Condannato senza prove

Per il tribunale è adultero
Anche senza prove, è stato condannato a pagare. La sua colpa ipotetica? Aver tradito la fiducia della moglie. Tutta colpa di un rapporto molto stretto con una collega che per la moglie, e il giudice, era in realtà la sua amante. L’uomo si è visto costretto dal tribunale di Treviso a pagare un assegno di 750 per il mantenimento della moglie. Le cene e i viaggi che si era concesso con la collega gli sono dunque valsi l’etichetta di traditore e l’obbligo a pagare: ora la separazione viene addebitata al coniuge che genericamente viola i doveri che derivano dal matrimonio; e il tribunale di Treviso ha ritenuto che la lesione della fiducia, anche se non consistente in un vero e proprio adulterio, realizzasse una ipotesi di “addebito”. Insomma verrebbe da concludere che il nostro marito con le sue menzogne, forse innocenti, è stato punito allo stesso modo di chi avesse realizzato un vero e proprio adulterio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog