Cerca

Conto salato

Sanremo, il flop del Festival costerà alla Rai 6 milioni di euro

Luciana Littizzetto e Fabio Fazio

Luciana Littizzetto e Fabio Fazio

Fabio Fazio ha fallito e i danni li pagherà la Rai (cioè noi). Il crollo dello share del Festival ha deluso tutti i maggiori sponsor che avevano acquistato per svariati milioni di euro gli spazi pubblicitari durante le cinque serate. Dopo il flop i conti pesano. Tre milioni di spettatori in meno si traducono nel 28% in meno di ricavi. Rai pubblicità, la concessionaria guidata da Fabrizio Piscopo, come racconta la Stampa, nonostante la contrazione del mercato pubblicitario, quest'anno aveva fatto davvero il miracolo: 4 main sponsor con 82 interruzioni pubblicitarie. Totale oltre 20 milioni di euro di raccolta. Ora però le statistiche dello share verranno analizzate dal consiglio di amministrazione della Rai. I pubblicitari sono sul piede di guerra.

Quanto costa il flop - Così il flop potrebbe "costare" circa 6 milioni di euro. Soldi che come ha fatto sapere il direttore di Raiuno, Giancarlo Leone, la Rai non dovrà restituire ma che certamente, però, dovrà compensare magari con dei passaggi gratuiti. In più i danni saranno ingenti anche sulla prossima edizione del festival. Rai pubblicità, infatti, solo se si tiene conto di Sanremo nella contrattazione pubblicitaria non partiranno dal 47,26 medio di share (la Rai pare abbia venduto gli spot con una media di share al 45%) ma dal 39.27: sette-otto punti in meno di valore. Una questione non da poco. Gli spazi pubblicitari per il 2015 già partiranno con una quotazione bassa e alla fine il danno del festival di Fazio rischia di affossare pure la prossima edizione. Eppure nonostante questi disastri, Fabio ha ancora il coraggio di dire "potrei condurre anche l'edizione del 2015". Speriamo per le casse della Rai che lui e la Littizzetto decidano di prendersi un anno sabatico. 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • millycarlino

    28 Gennaio 2015 - 10:10

    Questa pagliacciata deve avere termine una volta per tutte essendo un circo di interessi ed ora anche un pozzo profondo di perdite mostrando la sfacciataggine della RAI che, attraverso i suoi dirigenti, continua a spillare quattrini attraverso il canone annuale dagli italiani. Vergogna! Milly Carlino

    Report

    Rispondi

  • albinoalbanofree

    26 Febbraio 2014 - 18:06

    La Rai è ultima in Europa quanto alle trasmissioni sia di spettacolo che giornalistiche. Sismo davvero al colmo eppure dicono che bisogna pagare il canone Rai per pagare conduttori del festival di Saremo Fazio e Litizzetto come pure Carlo Conti che condue programmi ridicoli con domande banali per quanto riguarda il quiz . Questa Rai è un fallimento superata dalle tv tedesca e francese oltre che dalla Bbc inglese. Da notare che per la crisi in Ucraina la tv teesca , francese e inglese aveva già un inviato che aggiornava constantemente. La Rai lo ha fatto dopo perchè doveva pagare Fazio e Litizzetto? Se è così è una Tv peggio della spazzatura

    Report

    Rispondi

  • Peo

    25 Febbraio 2014 - 18:06

    Nel mio lavoro offro una prestazione di risultato. Non c'è un'alea di rischio. Non posso dire "ehhh... le cose sono andate male ma mantengo il posto e i denari". In una situazione come quella di cui si parla dovrei spalmarmi lucido da scarpe in faccia e andare a lavare vetri ai semafori. Punto. Perchè qui non succede? Responsabili tutti a casa. Non si può fare? Tutti politicizzati e lì per questo? Ah, ora ho capito.

    Report

    Rispondi

  • bocciatore

    25 Febbraio 2014 - 17:05

    non trovo commenti dei sinistri che arrampicandosi sugli specchi come fanno di solito tentano la difesa degli indifendibili, che comincino a vergognarsi un poco? speriamo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog