Cerca

Prestigiacomo: ai privati

la cura dei parchi naturali

Prestigiacomo: ai privati
 «Va superata l'impostazione secondo cui le aree marine, come i parchi e le riserve del resto, devono essere zone negate alla fruizione pubblica». Lo afferma il ministro dell'ambiente Stefania Prestigiacomo in una lettera aperta a La Stampa. «Il valore naturalistico - continua Prestigiacomo - può e deve diventare un valore economico che più è cospicuo quanto più il bene è protetto. Le aree marine non vanno chiuse ma aperte al culto dei molti che amano il mare e vogliono viverlo e rispettarlo». «Per questo - prosegue Prestigiacomo - stiamo lavorando per rendere le zone protette fruibili dai subacquei, ovviamente non per la caccia, per renderle visitabili a imbarcazioni da diporto ecologiche. E per questo intendiamo rivisitare la normativa nazionale sui parchi e le riserve per coinvolgere i privati nella valorizzazione di queste zone». «Io sono convinta che l'ambiente sia un valore politicamente trasversale ed una ricchezza per tutti - conclude il ministro - Per questo lavoro ogni giorno, lottando per difendere le poche risorse che abbiamo e per innescare meccanismi nuovi e diversi per accrescere l'autonomia di parchi e riserve. È una battaglia aperta a tutti i contributi e a tutte le alleanze».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog