Cerca

L'ex mette on line le foto sexy

Squalificata la reginetta Chiara

L'ex mette on line le foto sexy
Chiara Fantoni ora piange. Sembra trascorsa una eternità da quando, lo scorso 14 luglio, esibiva con un sorriso la fascia di Miss Modena che le dava la possibilità di partecipare alle finali di Miss Italia. La corona sulla testa, le foto e i giornalisti a chiedere cosa voglia fare da grande, lei ha solo 18 anni e tanti sogni nel cassetto: “La psicologa”, risponde. Gli organizzatori hanno però scovato su internet un video dove balla, indossando soltanto un perizoma, e l’hanno squalificata. “Il regolamento del concorso stabilisce che una candidata non deve aver mai posato per fotoni nudo o in pose sconvenienti. Miss Modena ha trasgredito a questo articolo, anche il volto non è visibile”, viene riportato nel comunicato che sancisce l’eliminazione. E’ intervenuto anche Patrizia Marigliani, la figlia dello storico patron della manifestazione: “Abbiamo capito che era impossibile tenerla all’interno del concorso anche se ci dispiace perché è una simpatica e, soprattutto, bella ragazza”.
Lei, Chiara, non ha voglia di parlarne. Al telefono la voce è triste e stanca. Si capisce che trattiene le lacrime e che vorrebbe sfogarsi, ma preferisce rimandare tutto all’avvocato che si occupa dalla faccenda, Giuseppe Cricchio, che raggiunto da Libero-news prova a fare un punto della situazione: “La ragazza è oggettivamente provata ed io non ho ancora la più pallida idea di fronte a tutto questo”, ammette.
I fatti. Quando aveva quindici anni, Chiara usciva con un ragazzo più grande di lei che le avrebbe chiesto qualche scatto un po’ sexy e un video dove mostrasse le sue qualità fisiche. Una ragazzata, cose che oggi giorno rientrano nella quotidianità. Poi l’addio tra i due. Ed ecco che quello che era un “regalo” al fidanzato si trasforma in una pugnalata alle spalle. Tutto il materiale viene messo on line, alla mercè di tutti, anche di chi lavora per Miss Italia. “Già da venerdì ci siamo mobilitati perché il video non venisse diffuso, abbiamo chiesto anche al sito di Repubblica di levarlo. Il problema è che si può scaricare da E-mule e c’è un fiorire di video con protagonista anche Cucciolina, solo che sotto compaiono nome e cognome di Chiara”. L’avvocato conferma che a mettere sulla rete video e foto sono stati l’ex della ragazza e due amici che ora dovranno rispondere alle accuse di pedo-pornografia perché ai tempi Chiara era minorenne. Dopo le indagini preliminare condotte a Modena, il malloppo ora è nelle mani della procura antimafia, come previsto dalla legge scattata il 20 maggio.
Ora si tratta di constatare se Chiara può richiedere di essere ammessa a Miss Italia, considerata la sua estraneità ai fatti. Leggendo l’articolo 8 del regolamento, al paragrafo f è riportato che la candidata non deve “avere mai partecipato, nemmeno come figuranti o comparse, a film, rappresentazioni, o spettacoli in genere, di carattere pornografico o scabroso”. Chiara nel video balla, muove il bacino e mostra i seni, però non fa niente per cui si possa parlare di filmino porno. Insomma, più che di pornomiss si può parlare di una quindicenne disinibita per rispondere alle pressioni del ragazzo per il quale ha una cotta. E, come tende a ribadire l’avvocato Cricchio, “lei è solo una vittima”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog