Cerca

Sì all'affidamento congiunto

anche se il padre è gay

Sì all'affidamento congiunto
Bologna - Questa sentanza del tribunale di Bologna è destinata a fare storia.
Una bambina di 10 anni, figlia di una coppia legalmente separata nella quale il padre è dichiaratamente omosessuale, è stata affidata in egual misura sia alla madre che al padre. Il tribunale, che subito dopo la separazione aveva affidato la bimba alla mamma, con la con la facoltà per il padre di vederla quando lo desiderava, oggi ha deciso, invece,  per l’affidamento congiunto. La piccola continuerà a mantenere la sua residenza abituale a casa della madre, ma i giudici hanno fissato una regolamentazione precisa dei tempi nei quali sarà il padre a stare con la figlia, che prevedono fra l'altro un week end a settimane alterne e tre settimane durante l'estate. Con questa sentenza i magistrati bolognesi hanno dichiarato che ''il semplice fatto che uno dei genitori sia omosessuale non giustifica - e non consente di motivare - la scelta restrittiva dell'affidamento esclusivo''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog