Cerca

Violento nubifragio paralizza Milano

Allagamenti e blackout, città nel caos

Violento nubifragio paralizza Milano
 Su Milano e provincia piove a secchiate dalle prime ore di questa mattina. Mezza  città, la parte sud-est, è anche senza corrente: 16mila cittadini al buio, e secondo il vicesindaco non vedranno la luce prima di quattro o cinque ore. In metropolitana piove dentro, mezzanini allagati, la stazione di Garibaldi non ha retto e ha dovuto chiudere. La stazione centroale è soto venti centimetri di acqua, nemmeno una passerella per attraversare il lago. La città era impreparata a una forza naturale di queste dimensioni.
Molti gli scantinati allagati: al centralino sono dei pompieri sono arrivate tante chiamate da mandare in tilt le linee.

La metropolitana- Viaggia a rilento la metro. Piove in alcune stazioni, allagata Loreto. Il sottopasso della stazione Garibaldi Fs è rimasto per metà inagibile, e anche i negozi collocati nel mezzanino hanno dovuto chiudere per riparare ai danni dell'allagamento. Problemi anche per accedere ai treni del passante ferroviario.

Black out e ospedali allagati- La parte sud-est della città e alcune zone del centro sono rimaste senza elettricità per l'allagamento delle centraline. In piazza Repubblica, vicino alla stazione Centrale, sono rimasti bloccati i tram per mancanza di corrente sulla linea. Il black out ha colpito circa 16mila utenti. Il vicesindaco Riccardo De Corato ha detto che il ripristino avverrà nella tarda mattinata o nel primo pomeriggio: «Occorreranno quattro o cinque ore». Allagati anche gli ospedali San Raffaele, San Paolo, Santa Rita e San Giuseppe.

Chiusi i sottopassi, allarme esondazione- Chiusi gli svincoli di Como Sud sull'autostrada A9 e di via Mecenate, sulla tangenziale Est (direzione nord). Chiusi anche diversi importanti sottopassi per allagamento: sotto quello di via Pompeo Leoni sono rimaste bloccate due auto. Bloccata via Noale in direzione della tangenziale. Via Raimberti non è percorribile a causa della caduta di un cornicione e sono caduti alberi in via Battistoli Sassi e in via Dateo. Dichiarato lo stato di allarme esondazione per i fiumi Seveso e Lambro, che comunque non hanno per il momento rotto gli argini.

Linea feroviaria - Sempre per il maltempo è bloccata la linea ferroviaria Milano-Mortara. Trenitalia fa sapere che si registrano ritardi anche su tutte le altre linee.


Linate e Malpensa - Ritardi compresi fra i 30 e i 50 minuti e flussi rallentati. Questa la situazione per il traffico aereo dagli aeroporti milanesi di Linate e Malpensa. A causa dei forti temporali che si sono abbattuti sulla regione dalle prime ore dell'alba, gli scali del capoluogo lombardo hanno registrato un rallentamento dei flussi di traffico, senza però dover cancellare o dirottare voli. Al momento, comunica la Sea, la società che gestisce gli scali, la situazione sta tornando alla normalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog