Cerca

La sinistra paga gli immigrati

per andarsene da Rovigo

La sinistra paga gli immigrati
Quattrocento euro a testa per tornarsene in Marocco, Ucraina, Albania piuttosto che Senegal. A Rovigo hanno pensato a un sistema piuttosto originale per favorire il rimpatrio degli immigrati regolari: li pagano. Siamo in Veneto, e verrebbe naturale pensare a un provvedimento preso dalla Lega. Invece questo "bonus rimpatrio" è un progetto nientemeno che di Rifondazione comunista, varato dall’assesso­re all’Immigrazione Giovanna Pineda, che spiega: «Abbiamo un primo budget limitato, 4.000 euro. Contiamo di spen­dere circa 400 euro per perso­na. L'idea è incentiva­re i rimpatri definitivi di cittadi­ni stranieri». Il meccanismo potrebbe sortire effetti anche in chiave sicurezza, già una decina hanno chie­sto informazioni: «Persone sin­gole, soprattutto uomini maroc­chini in situazioni di forte disa­gio che in futuro potrebbero an­che diventare dei delinquenti - spiega l’assessore Pineda - Un sacrificio oggi per evitare l’assistenzialismo cronico in fu­turo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlobera

    09 Luglio 2009 - 10:10

    a Pisa i Rom ricevono 1000 euro

    Report

    Rispondi

blog