Cerca

Aquila, Clooney tra le macerie:

torno a settembre per un film

Aquila, Clooney tra le macerie:
George Clooney tra le macerie dell'Aquila. Oggi l'affascinante attore ha fatto visita alla zona colpita lo scorso 6 aprile dal terremoto, dove da ieri si sta svolgendo il vertice dei grandi della terra. Giunto all'Aquila a bordo di un elicottero, ha visitato le tendopoli di Sant'Eusanio Forconese, a 15 chilometri dall'Aquila. Insieme a lui Bill Murray, il divo di Ghostbusters e Walter Veltroni. Baci, abbracci e strette di mano: gli abitanti delle tendopoli del piccolo paese hanno acconto l'attore con grande entusiasmo. "Io vivo in California e sono abituato ai terremoti", ha detto Clooney. "Mi sembra - ha proseguito l'attore - molto importante dare attenzione a un territorio così ferito dal sisma, se la mia presenza attira l'attenzione dei media io sono felice". Durante la sua visita la star americana ha rivolto anche un appello ai leader mondiali del G8, affinché "facciano di più per l'Africa, perchè finora non hanno fatto sempre tutto quello che dovevano fare".
I due attori sono stati accompagnati nella loro visita anche dal sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente. Scopo della loro visita, tra le altre cose, l'inaugurazione di una sala cinematografica, la Nobel for Peace Hall, nella frazione di San Demetrio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gabrilella

    10 Luglio 2009 - 16:04

    come farsi pubblicità gratis sulle disgrazie altrui.

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    10 Luglio 2009 - 09:09

    Siceramente l'arrivo-passerella di George Clooney tra le macerie dell'Aquila mi lascia molto perplesso. Questo tipo di passerella fa parte di una coreografia che non condivido. Gli attori, le attrici fanno parte del mondo dello spettacolo. Se vogliono aiutare una causa, debbono farlo in silenzio o in luoghi diversi, magari raccogliendo fondi con uno spettacolo. Non penso che la tiratura dei quotidiani nella giornata di oggi venerdì 10 luglio registri aumenti per leggere il servizio sulla presenza dell'attore in terra d'Abruzzo. Questa è la mia opinione e sono pronto a sostenerla, anche se gli oltre ottanta quotidiani italiani dovessero dedicare i loro editoriali a questa presenza. Giovanni Attinà

    Report

    Rispondi

blog