Cerca

Rubano l'auto a Mexes

a bordo c'era la figlia Eva

Rubano l'auto a Mexes
Minacciato con una pistola e derubato della macchina. Sulla quale c’era anche la figlia. E’ stata una notte di terrore per il difensore della Roma Philippe Mexès che stava rincasando nel quartiere dell’Axa-Casal Polacco, a metà strada tra la capitale e Ostia, zona residenziale dove abita anche il capitano dei giallorossi Francesco Totti. Mexès ha reagito alle intimidazioni, ne è nato uno scontro dove ha avuto la peggio e si è visto portare via l’auto. Poi la svolta.
I due malviventi devono essersi accorti della presenza della piccola Eva sul sedile posteriore del suv della Mercedes e hanno deciso di abbandonare l’auto in piazza Eschilo, nel centro del quartiere. Mexès e sua moglie hanno potuto così riabbracciare la piccola.
Secondo le prime ricostruzioni, i rapinatori hanno bloccato la coppia fuori da un ristorante in via Ermanno, nella zona dell’Infernetto, a poca distanza dall’abitazione. Eva era già stata messa a bordo quando il giocatore francese si è visto l’arma da fuoco puntata addosso. Ha reagito e c’è stato poco da fare. Immediate sono partite le ricerche di polizia e carabinieri, ma è stata una donna, Anna Tamboni, di 41 anni, a notare il suv parcheggiato con una porta aperta e ha avvertito immediatamente la polizia dopo aver visto Eva che, comunque, se ne stava tranquilla, forse non si è nemmeno accorta di niente.
Un lieto fine per una drammatica storia. Le forze dell’ordine, intanto, sono ancora sulle tracce dei due sequestratori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog