Cerca

Agrigento, bimba di due anni

azzannata dal cane del nonno

Agrigento, bimba di due anni
Una bambina di due anni è stata azzannata da un cane meticcio, di proprietà del nonno, nelle campagne di Cammarata, nell'Agrigentino. La piccola è stata trasportata all'ospedale Civico di Palermo con l'elisoccorso, poi trasferita a Villa Sofia dove é stata sottoposta ad un intervento chirurgico. Secondo i medici del reparto di chirurgia plastica, che si sono riservati la prognosi, la piccola non sarebbe tuttavia in pericolo di vita.  La bambina, che vive in Toscana con i genitori, originari di Cammarata, era nell'agrigentino per le vacanze da alcuni giorni. Mentre giocava con il cane è stata aggredita. Il nonno è stato denunciato per omessa custodia di animale e lesioni colpose. Il cane è stato affidato in custodia al servizio veterinario della Asl.Il Pm della della Procura di Agrigento Maria Stefania Ferieri Caputi, che coordina l'inchiesta, ha interrogato i familiari della bambina, che vive a Pistoia con i genitori. Secondo una prima ricostruzione la piccola si è recata questa mattina insieme ai genitori in casa dei nonni materni, dirigendosi subito verso il cane meticcio con il quale aveva giocato anche in altre occasioni. L'animale, per motivi che non sono ancora chiari, ha però avuto una reazione improvvisa, azzannando la bimba alla testa. Dopo un primo intervento dei medici del presidio territoriale di Cammarata, è stata trasferita d'urgenza a Palermo con un elicottero del 118. Il nonno della piccola, C.M. di 55 anni, dovrà adesso rispondere di omessa custodia di animale e lesioni colpose. Il cane viene tenuto in osservazione dal servizio veterinario della Asl.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog