Cerca

Soffoca la figlia con un cuscino

"Non smetteva di piangere"

Soffoca la figlia con un cuscino
Non sopportava di sentirla piangere. Allora si è scagliata sul piccolo corpicino della sua bimba di appena un mese è l'ha soffocata con un cuscino. È accaduto la notte scorsa nel rione di Librino a Catania. Rea confessa Claudia Barbera, 23 anni, in passato denunciata per reati contro il patrimonio, il cui marito è attualmente detenuto. L'infanticida ha reso infatti ampia confessione ai carabinieri del comando provinciale e successivamente al procuratore aggiunto Giuseppe Toscano e al sostituto Miriam Cantone. La donna è stata arrestata per omicidio volontario. «Piangeva sempre, ero stanca non lo sopportavo più», si è giustificata la Barbera. I magistrati stanno valutando l'ipotesi di disporre una perizia psichiatrica sulla donna che è ricoverata nell'ospedale Vittorio Emanuele di Catania piantonata da militari dell'Arma. Il dramma, hanno accertato gli investigatori, è maturato in un ambiente familiare non sereno: la donna ha anche un altro figlio di 13 mesi, che è per il momento dai nonni, di cui si stanno occupando i servizi sociali del Comune e la Procura della Repubblica del Tribunale per i minorenni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • stefania.reduzzitiscali.it

    29 Luglio 2009 - 14:02

    Una donna già segnalata per un reato, moglie di un galeotto, incinta (perchè se lui è in galera?) partorisce una bimba e la lasciano lì!!! Se penso a quelle donne, che passano l'inferno per rimanere incinte, l'inferno per poter adottare un bambino, che sia straniero o italiano, che "devono" essere sposate! (sai la chiesa non ammette!!!!!!!!!) e poi succede questo per un pianto? Ve lo meritate questo tormento!!! Finchè una persona o una famiglia per bene, non ricca, solo perbene non potrà tiogliere questi infenici dalle braccia dei "genitori naturali" NOI ci meritiamo questo!!! E' VERAMENTE ASSURDO!

    Report

    Rispondi

blog